AutoGreen

Audi Q5 turbodiesel mild hybrid, l’inedito dei 4 anelli

Audi aggiunge un nuovo tassello al percorso di elettrificazione coniugando l’inatteso. In occasione del nuovo aggiornamento 2020, Q5, il Suv dei quattro anelli più venduto nel mondo, debutta con inedite motorizzazioni turbodiesel associate alla tecnologia mild hybrid. Le versioni elettrificate, già ordinabili, arriveranno nelle concessionarie nel corso del primo trimestre con prezzi a partire da 45.200 euro. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Audi Q5 turbodiesel mild hybrid: tutte le novità

L’offerta, nello specifico, si allarga al propulsore turbodiesel 2.0 Tdi associato alla tecnologia mild hybrid a 12 volt e declinato in tre step di potenza: 136, 163 e 204 Cv. La tecnologia ibrida utilizzata è la medesima di altri modelli elettrificati della gamma Audi, finora proposta su Q5 solo sulla variante a benzina 45 Tfsi (245 Cv).

[Vedila qui nello spot Audi Value]

Come funziona il turbodiesel mild hybrid di Audi Q5

Lo schema per le Audi Q5 turbodiesel prevede un alternatore-starter in grado di spegnere il motore ogni volta che si scende sotto i 15 km/h. Si tratta di un dispositivo elettrico che viene alimentato da una batteria agli ioni di litio, ricaricata dal sistema di recupero energia che si attiva in frenata. Il tutto per contenere i consumi.

Che differenza c’è tra mild hybrid e full hybrid?

È bene dire innanzitutto che le mild hybrid, così come concepite da Audi, sono vere e proprie auto ibride omologate come tali, in grado di accedere ai relativi vantaggi fiscali. La differenza sostanziale di una mild hybrid rispetto ad una “full hybrid” è che nel primo caso il motore elettrico ha l’unica funzione di assistere quello a combustione. Una vettura completamente ibrida, invece, possiede una batteria molto più grande e motori progettati in modo tale da funzionare autonomamente. L’auto in questo caso viaggia anche completamente a zero emissioni. Con le mild hybrid questo non succede.

Ad ogni modo, Audi per la 40 Tdi da 204 Cv dichiara consumi dai 6,4 ai 7,2 litri ogni 100 km.

Prezzo più basso per accedere all’ecobonus

La gamma Q5 nel 2020 non pensa solo ai motori, ma aumenta il suo appeal affiancando un arricchimento degli allestimenti. Le versioni Business, Business Sport, Business Design ed S line plus, inoltre, beneficiano di una riduzione del listino di 1.000 euro per le motorizzazioni Tfsi, Tdi e plug in hybrid.

Tale diminuzione di prezzo porta a “ricadute” positive per Audi Q5 2.0 (50) Tfsi e quattro S tronic 299 Cv che rientrano nella soglia di prezzo per accedere all’ecobonus (sino a 2.500 euro) non solo nelle varianti d’accesso, Business e Business Design, ma anche nella versione top di gamma S line plus.

Il meccanismo di erogazione dell’Ecobonus 2020, infatti, non cambia rispetto al 2019 e prevede ancora un contributo massimo di 6.000 euro per l’acquisto di un’auto “green” il cui prezzo di listino non superi i 50.000 euro Iva esclusa, ovvero 61.000 euro Iva inclusa.

Come detto, i prezzi per Audi Q5 partono da 45.200 euro per la 30 Tdi S tronic da 136 Cv). Le versione plug in da 57.500 euro (50 Tfsi e quattro S tronic 299 Cv).

Approfondisci sull’additivo Arexons per le auto ibride: contrasta residui e incrostazioni dovuti al continuo passaggio da motore a benzina ad elettrico

Auto in noleggio lungo termine
Precedente

Le auto in noleggio lungo termine superano quota 1 milione

Auto ibride nelle flotte
Successivo

Auto ibride nelle flotte al centro del dibattito di MissionForum