AutoGreen

Auto elettrica Mercedes, dal 2022 solo ibride o a emissioni zero

Mancano solo due anni alla scadenza del 2022 quando l’auto elettrica Mercedes soppianterà le versioni solo benzina e solo diesel. Saranno così oltre 130 le versioni delle vetture della Stella che non avranno più esclusivamente un motore termico. Tra EQ Boost, con rete di bordo a 48 V, EQ Power, ibridi plug in, e completamente elettriche o con celle a combustibile.

Dalla famiglia delle compatte, che nella versione 250 e garantiscono un’autonomia di oltre 70 km solo in elettrico, ai Suv Glc 300 e, ma soprattutto il Gle 350 de, che supera i 100 km di percorrenza, sfruttando esclusivamente il motore elettrico.

Senza dimenticare le tradizionali berline dalla Mercedes C 300 e alla Classe E, disponibile sia in versione benzina che diesel plug in, fino all’ammiraglia S 560 e. L’EQ Boost, invece, è il mild hybrid a 48 V del costruttore tedesco, presente anche in tutti i modelli 53 Amg e negli ultimi 63 Amg, con omologazione ibrida.

Scopri le vetture che Mercedes avrebbe presentato al Salone di Ginevra 2020

Auto elettrica Mercedes, ibridi da 100 km in modalità Z.E.

Con Gle 350 de 4Matic, il costruttore tedesco lancia la tecnologia plug in hybrid EQ Power di terza generazione. Questa è basata su una batteria da 31,2 kWh, la più capace nell’offerta plug in dei marchi premium, e un motore elettrico da 100 kW. Questo fa sì che “la regina dei Suv” possa viaggiare per oltre 100 km (ciclo Nedc) in modalità 100% elettrica, con un consumo ponderato di 1,3-1,1 litri ogni 100 km.

Da qui derivano emissioni di CO2 di 34-29 grammi al chilometro. Nulla si crea per caso: questo è infatti il frutto di  investimenti in termini di ricerca e sviluppo che interessano l’intera gamma Mercedes Benz. A partire dalle compatte, passando per il mondo delle berline e delle station wagon, per arrivare fino alla gamma Suv.

La gamma EQ Power si va ad aggiungere alle EQ Boost, caratterizzata da una rete di bordo a 48 V, presente anche su tutti i modelli 53 Amg e negli ultimi 63 Amg +, omologata ibrida, con tutti i benefici che ne conseguono.

Scopri il primo Suv elettrico Mercedes

Tra questi, gli ecoincentivi (rileggili qui) previsti per vetture con emissioni inferiori a 70 grammi di CO2 al chilometro e al di sotto dei 40.000 euro. Un vantaggio che emerge anche scegliendo il noleggio a lungo termine che tiene conto anche del valore residuo dell’auto. Conti alla mano, spesso l’auto elettrica Mercedes ibrida plug in risulta più conveniente dell’omologa versione con motore endotermico.

Qui di seguito 2 esempi emblematici

Auto elettrica Mercedes

coronavirus annulla il mercato auto
Precedente

Il Coronavirus annulla il mercato auto: acquisti aziendali diretti azzerati

furti di auto durante il Coronavirus
Successivo

Crollano anche i furti di auto durante il Coronavirus