Eventi

L’Automotive Dealer Day a Verona dal 14 al 16 settembre

Alla vigilia di Automotive Dealer Day a Verona, l’appuntamento per gli operatori del settore della distribuzione, ecco l’annuale sondaggio sul comparto.

Si tratta dell’Automotive Customer Study di Quintegia, società che organizza l’evento. La prima notizia è che le auto desiderate dagli italiani sono decisamente le ibride plug in. Infatti, 6 intervistati su 10 si sono espressi in questa direzione.

Anzi: un motore elettrico ci dovrà essere (quasi) per forza. Al punto che 3 delle prime 4 posizioni sono occupate da vetture con alimentazioni ibride.

Se al primo posto le ibride plug in sono diventate la motorizzazione dell’oggi, al secondo posto le auto a benzina mantengono le preferenze. Seguite dalle ibride senza ricarica e dalle full electric.

Secondo il sondaggio della società di ricerca e consulenza trevigiana, che ha coinvolto quasi 3.700 automobilisti italiani e sarà presentata nel corso della 19a edizione di Automotive Dealer Day alla fiera di Verona (14-15-16 settembre), un intervistato su 2 prende ancora in considerazione i motori a benzina.

Invece, rappresentano il 46% coloro che acquisterebbero una ibrida non plug in.

In ogni caso, le ibride fanno passi da gigante e sempre di più si trovano nei garage della penisola. Basti pensare che nei primi 8 mesi del 2021 rappresentano la seconda soluzione preferita dagli italiani, con una quota di mercato pari a circa il 28%.

Dealer Day, anche le aziende si informano online

Automotive Dealer Day a Verona: focus sulle auto elettriche

Come detto, a un gradino dal podio c’è l’elettrico, che rappresenta una possibilità per il 43% degli italiani. Percentuale in crescita rispetto al 37% dello scorso anno.

«Stiamo vivendo una fase di evoluzione del mercato che vede i consumatori avvicinarsi alle “nuove tecnologie” con un approccio sia pragmatico sia sperimentale». Così spiega Tommaso Bortolomiol, partner e vicepresidente corporate &industry relations di Quintegia.

«In questo contesto, l’ibrido, che in apparenza può sembrare una non-scelta, in realtà si presenta come la più naturale ed accessibile formula transitoria verso l’elettrico». Insomma: un salto nel futuro ancorato al salvagente delle alimentazioni tradizionali.

L’ibrido è quindi propedeutico all’elettrico “puro”.

Infatti, il sondaggio mostra che se si considerano solo le risposte di coloro che già guidano un’auto ibrida, l’interesse verso le “emissioni zero” sale al 70%.

Potrebbe interessarti cosa emerse al Dealer Day del 2019, l’ultimo in presenza.

Una vettura elettrica sì, ma come seconda auto

Dalla ricerca, emerge molto chiaro anche il ruolo delle auto elettriche. Se di ruolo si vuole parlare.

L’EV piace sì, ma è considerato per una vettura secondaria.

Ecco che il 65% dei proprietari di una e-car dichiara che non avrebbe effettuato l’acquisto se fosse stata l’unica del parco familiare.

Automotive Dealer Day di Verona vede la partecipazione di oltre il 50% dei concessionari nazionali, di 14 case automobilistiche e di 6 associazioni di categoria.

In programma circa 50 appuntamenti tra seminari, meeting, workshop e approfondimenti per fare luce su dinamiche, trend e sviluppi dell’ecosistema automotive. Quest’anno l’evento torna in presenza, con l’obbligo d’ingresso con Green Pass da disposizioni governative.

Gli speaker ad ADD 2021

Tra gli speaker annunciati: Luigi Ksawery Lucà, amministratore delegato Toyota Motor Italia;

Radek Jelinek, presidente e ceo Mercedes-Benz Italia;

Marco Toro, presidente e amministratore delegato Nissan Italia;

Pierantonio Vianello, direttore Cupra e Seat Italia;

Fabrizio Faltoni, presidente e amministratore delegato Ford Italia;

Luca Ronconi, amministratore delegato Koelliker;

Rhett Ricart, presidente uscente Nada e ceo e proprietario Ricart Automotive Group;

Fabrizio Guidi, presidente AsConAuto;

Matthias Moser, direttore generale Gruppo Eurocar Italia;

Plinio Vanini, presidente Gruppo Autotorino;

Andrea Mantellini, ceo & managing director Penske Automotive Group Italy;

Alberto Di Tanno, presidente Gruppo Intergea;

Gioia Manetti, senior vice president AutoScout24 e Ceo di AutoScout24;

Luca Ciferri, associate publisher e editor Automotive News Europe;

Alessandro Lazzeri, direttore del mercato veicoli Findomestic Banca.

Per le vision “fuori campo”, Roger Abravanel, saggista, consulente e autore di “Aristocrazia 2.0”.

Visita Dealerday.com e scopri tutti gli appuntamenti

move in piemonte centri autorizzati
Precedente

L'app Move In arriva in Piemonte: come funziona e centri autorizzati

Ald Automotive noleggia TESLA
Successivo

ALD Automotive noleggia TESLA a lungo termine alle aziende