Auto

Axodel trasforma la flotta in car sharing aziendale

Il car sharing aziendale entra tra i servizi offerti da Axodel, che porta anche in Italia un’App per gestirlo. In collaborazione con la francese Mov’ InBlue, ora le aziende con 5 o più vetture possono gestire la flotta di mezzi in condivisione tra i dipendenti.

Perché questo accada, i mezzi devono innanzitutto essere dotati di device telematico Kuantic GP 8000, a cui Axodel aggiunge il “kit car sharing”, per l’abilitazione all’apertura e chiusura delle porte. Il servizio viene gestito da un’applicazione digitale che consente di prenotare e utilizzare il veicolo aziendale quando serve e renderlo poi disponibile per nuovi viaggi e altre prenotazioni.

Axodel

Una delle schermate dell’app

“I vantaggi del sistema Mov’ InBlue/Axodel sono la grande semplicità d’uso, l’estrema sicurezza delle chiavi elettroniche (certificata Valeo/Capgemini), che evita la proliferazione delle card magnetiche/badge ai dipendenti, e l’utilizzo anche in aree senza copertura Gsm e Gps”, spiega la società del gruppo Kuantic/Valeo. La novità, infatti, rispetto alle soluzioni finora presenti sul mercato, è l’attivazione dell’App grazie all’ interfaccia Bluetooth aggiuntiva, a consumo bassissimo, da smartphone a vettura, che consente l’apertura delle porte anche in garage sotterranei.

Il meccanismo è realizzato per consentire l’utilizzo solo al dipendente che ne fa richiesta, proteggendo dall’uso incontrollato e promiscuo.

Le imprese possono in tal modo completare i dati di visibilità e di impiego dei propri mezzi, consentendo ulteriori ottimizzazioni dei costi, a tutto beneficio del right sizing della flotta.

Approdata in Italia dalla francia l’anno scorso, Axodel è basata a Torino e descrive qui i suoi servizi di telematica avanzata.

Toyota a idrogeno
Precedente

Toyota a idrogeno, a Milano debutta Mirai durante Seeds & Chips

autonoleggio
Successivo

Autonoleggio: ecco l'Italia dell'auto on demand