AutoAutomotive in EvidenzaDura Lex

Bonus auto 2021 ed incentivi: nuovo schema ecobonus ed ecotassa

  

I bonus auto 2021 rientrano tra gli emendamenti alla Legge di bilancio che la V Commissione della Camera ha approvato ieri, come si evince dal dossier pubblicato il 23 dicembre. Il fondo è di 420 milioni di euro per l’erogazione di contributi ripartiti tra veicoli elettrici e a basse emissioni, suddivisi in due fasce. Più precisamente, si va a ri-finanziare l’ecobonus della manovra finanziaria del 2019. Questa la suddivisione di incentivi statali, come stabiliti dal testo:

– 120 milioni di euro per i contributi aggiuntivi all’acquisto di autoveicoli elettrici e ibridi della fascia da 0 a 60 gr/km Co2;

– 250 milioni per i contributi all’acquisto di autoveicoli compresi nella fascia 61-135 g/km Co2;

– 50 milioni per i contributi all’acquisto veicoli commerciali di categoria N1 nuovi di fabbrica o autoveicoli speciali di categoria M1 nuovi di fabbrica. Di essi 10 milioni sono riservati ai veicoli esclusivamente elettrici.

Bonus auto 2021 ed ecotassa 2021

La proroga e le modifiche di ecobonus ed ecotassa nella Legge di bilancio 2021 sono contenute nell’articolo 119-bis, a pagina 266.

Nel 2021 l’ecotassa una tantum sull’acquisto di autoveicoli nuovi ad alte emissioni di Co2 viene eliminata per i mezzi tra 161 e 190 gr/km e si applica solo a quelli superiori di 191 gr/km di Co2.

L’importo rimarrà variabile, come attualmente, tra i 1.100 ed i 2.500 euro a seconda della fascia di emissione, che vengono rimodulate. Questo lo schema:

  • 191-210 g/km: 1.100 euro
  • 211-240 g/km: 1.600 euro
  • 241-290 g/km: 2.000 euro
  • oltre 290 g/km: 2.500 euro

Da Nedc a Wltp: un nuovo ciclo di omologazione

E’ bene ricordare che dal 1° gennaio 2021 si applica il nuovo ciclo di omologazione Wltp (al posto dell’attuale Nedc) per il calcolo delle emissioni di Co2. Di questo si deve tenere conto per l’ecotassa, mentre per l’ecobonus vige un periodo transitorio di calcolo ancora in base al vecchio Nedc per gli acquisti effettuati fino al 30 giugno 2021.

Bonus 2021 per auto fino a 60 g/Km di Co2

Si mantiene il contributo statale per l’acquisto di autoveicoli nuovi a ridotte emissioni di Co2 (fino a 60 g/km) si mantiene, sia con sia senza rottamazione.

L’importo del contributo è di 2.000 euro nel caso di rottamazione di un veicolo omologato in una classe inferiore ad euro 6 e che sia stato immatricolato prima del 1° gennaio 2011. Incentivo che diventa di mille euro in mancanza di rottamazione. In entrambi i casi sempre a condizione che il venditore conceda uno sconto analogo al contributo statale.

Si conferma la possibilità di acquisto in locazione finanziaria e il limite di prezzo del veicolo di 50.000 euro. Tale contributo è cumulabile, analogamente a quanto previsto nel 2020, con l’ecobonus per l’acquisto di veicoli elettrici ed ibridi.

Per quanto riguarda il veicolo consegnato per la rottamazione, si sposta da 15 a 30 giorni il termine per il venditore per avviarlo alla demolizione.

Bonus 2021 per auto da 61 a 135 g/km

La seconda fascia di emissioni può contare su un bonus auto 2021 di 1.500 euro. Si tratta di una novità poiché per il 2020 la soglia massima prevista era limitata ai 110 g/km.

Gli autoveicoli nuovi devono essere di classe non inferiore ad Euro 6 di ultima generazione e gli acquisti vanno effettuati dal 1° gennaio al 30 giugno 2021.

E’ obbligatoria la rottamazione di un veicolo immatricolato prima del 1° gennaio 2011 ed il contributo statale è concesso a condizione che il venditore riconosca uno sconto di 2.000 euro e che il veicolo nuovo abbia un prezzo ufficiale inferiore a 40.000 euro al netto dell’Iva.

Veicoli commerciali

Infine, i bonus auto 2021 introducono un contributo statale per l’acquisto dei veicoli nuovi per il trasporto merci e per gli autoveicoli speciali.

S’intendono mezzi di categoria N1 fino a 3,5 tonnellate e di veicoli speciali come definiti dal Codice della strada nell’articolo 54: “permanentemente munito di speciali attrezzature e destinati prevalentemente al trasporto proprio”. Ad esempio, ambulanze, furgoni isotermici, spazzatrici, cisterne, betoniere, furgoni blindati, auto funebri.

La disposizione precisa che si deve trattare di mezzi di categoria M1, quindi 8 posti a sedere più quello del conducente.

Il contributo è differenziato in base alla massa totale a terra, all’alimentazione e all’eventuale rottamazione di un veicolo della medesima categoria fino a Euro 4.

Gli importi vanno da 1.200 a 8.000 euro nel caso di rottamazione. In mancanza della quale va da un minimo di 800 euro fino a 6.400 euro.

Vedi in questa pagina della Camera dei Deputati gli emendamenti alla Legge di bilancio 2021 approvati.

Legge di Bilancio 2021: voto finale domenica 27 dicembre

Con 314 voti favorevoli e 230 contrari, nella seduta di mercoledì 23 dicembre la Camera ha votato la questione di fiducia posta dal Governo sull’approvazione senza emendamenti, subemendamenti ed articoli aggiuntivi, dell’articolo 1 del disegno di legge: Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023.

Le dichiarazioni di voto finale sono previste nella giornata di domenica 27 in diretta Rai a partire dalle ore 19.

Il canale Youtube dell’aula di Montecitorio è a questo link.

Aggiornamento sulla votazione della manovra finanziaria

Con 298 voti favorevoli, 125 contrari e 8 astenuti, la Camera dei deputati ha approvato la Legge di Bilancio 2021. La manovra di quest’anno vale 40 miliardi. Ora l’esame passa al Senato, ma non ci sarà discussione e l’approvazione è attesa in tempi ultra-rapidi per evitare l’esercizio provvisorio.

Sono confermati i bonus auto 2021, dapprima validi fino a giugno 2021 e successivamente prorogati fino al 31 dicembre. Per auto ibride ed elettriche 2mila euro di sconto, mentre per le Euro 6 di nuova generazione 1.500 euro. In caso di rottamazione l’incentivo va a 3.500 euro cui si sommano 2mila euro scontati dal concessionario.

Aggiornamento sull’ecobonus 2021 a questo LINK, con o senza rottamazione e anche per auto usate.

Carico fiscale sull'auto
Precedente

Per lo Stato, il carico fiscale sull'auto vale 76,3 miliardi di euro

Norauto
Successivo

Da Norauto servizi per il parco auto aziendale pensati per i lockdown