AutoGreen

Car sharing, Nissan a Bari con 30 auto elettriche

Nissan sbarca nel car sharing, inaugurando a Bari un servizio di condivisione effettuato con 30 auto elettriche Leaf. Continua così l’impegno della casa giapponese verso la mobilità sostenibile a batterie, che prevede anche la creazione di 6 colonnine di ricarica rapida firmato CHAdeMO.

Il costruttore niponico, insieme ad Aci Global, ha infatto firmato un accordo con il comune di Bari che prevede che 30 Nissan Leaf siano messe a disposizione degli iscritti nell’ambito di “GirAci“, il servizio di car sharing ormai disponibile nelle principali città italiane anche se con altre auto e altre formule.

Soddisfazione sia da parte del sindaco della città pugliese, Antonio Decaro, sia da parte dell’amministratore delegato di Nissan Italia, Bruno Mattucci, che hanno sottolineato l’importanza della misura all’atto dell’inaugurazione. Ma come funzionerà? Non vi saranno costi di abbonamento, le tariffe partiranno da 29 centesimi al minuto e si avrà accesso libero alla zona a traffico limitato e si potrà parcheggiare negli spazi delimitati dalle “righe blu” e in quelli per residenti.

Quanto Nissan ha messo in campo a Bari è solo una sorta di anteprima di quanto l’azienda nipponica intende fare nel resto d’Italia, dove sarà estesa la conoscenza della mobilità elettrica che vede proprio nella Leaf la vettura a emissioni zero numero uno al mondo in termini di vendite, con 200mila unità immatricolate in 5 anni di cui 1.500 in Italia. (Leggi come Nissan sbarca nella metropolitana di Milano)

Crescono le vendite

Sull’onda della crescita globale delle immatricolazioni di auto nuove in Italia, anche Nissan ha fatto registrare numeri interessanti sia per quanto riguarda il mese di novembre sia per i primi 11 mesi del 2015. Con una quota di mercato del 3,6%, l’azienda del Sol Levante ha incrementato del 18,9% le vendite di novembre (rispetto allo stesso mese del 2014) e del 18,8% considerando gli 11 dodicesimi dell’anno in corso.

Questi incrementi arrivano in un mercato nazionale che a novembre è cresciuto complessivamente del 23,5% mentre nel periodo gennaio-novembre ha segnato un +15,5%. Ma Nissan vola anche nell’Unione Europea: secondo i dati resi noti dall’Acea (l’Associazione dei costruttori auto del vecchio continente), le vendite nella Ue sono salite del 5,4% a novembre e del 17,4% nei primi 11 mesi del 2015.

Tornando all’Italia, le 3 Nissan più vendute sono la Qashqai (con 24.305 unità vendute nel periodo gennaio-novembre 2015), la all electric Leaf – leader nel mercato dei veicoli elettrici con un aumento di circa il 14% nei primi 11 mesi dell’anno – e la Micra, che a novembre è nella top ten dei modelli a benzina più venduti in Italia.

Precedente

Con citroenbegood i video sono solidali

Successivo

Assicurazioni e revisioni scadute sotto l'occhio dell'Autovelox