Auto

Carglass e Adas, triplicano gli interventi di ricalibratura

Carglass e Adas: il marchio del gruppo britannico Belron, presente in diversi paesi del mondo come società specializzata nella riparazione vetri auto e carrozzeria, ha infatti reso noto che negli ultimi 3 anni le ricalibrature sono quasi triplicate.

Più precisamente, nel 2019 l’aumento è stato del 174% rispetto al 2017. Il dato si riferisce agli interventi di “ri-settaggio” delle telecamere collegate agli Adas (i sistemi avanzati di assistenza alla guida) a fronte di un intervento di sostituzione del parabrezza.

Se un tempo questi interventi erano praticamente di routine, oggi (esasperando un po’ il concetto) sembrano quasi “operazioni chirurgiche” a cuore aperto. Già, perché quando si sostituisce un parabrezza, su cui sono montate le telecamere collegate ai sistemi di assistenza alla guida, è necessario effettuare un intervento definito di ricalibratura per riportare le telecamere stesse all’allineamento originario. Come peraltro prescrive la casa costruttrice.

Approfondisci qui su Adas e responsabilità.

Carglass e Adas: le operazioni “chirurgiche” sui parabrezza

Ogni minima variazione di inclinazione del vetro rispetto all’assetto pre sostituzione, infatti, potrebbe alterare la visione da parte della telecamera. Questo renderebbe i sistemi di assistenza alla guida non correttamente funzionanti, o peggio, potenzialmente dannosi per la sicurezza dell’automobilista. Infatti una telecamera non ritarata può vedere un ostacolo ad una distanza non reale. Quindi indurre il veicolo ad una fermata di emergenza nel momento sbagliato o, per citare un altro caso, può non misurare correttamente la tenuta di corsia.

Leggi di Carglass che amplia le convenzioni con le assicurazioni

I dati resi noti da Carglass indicano anche che le ricalibrature degli Adas nel 2019 si sono resi necessari nel 15% degli interventi di sostituzione del parabrezza. Peggio è andata a dicembre, quando tale percentuale è salita al 18%. Se, come detto, tali operazioni sono quasi triplicate, nel 2019 sono aumentate del 40% rispetto al 2018. Anno che a sua volta ha visto incrementi quasi doppi rispetto al 2017.

Questo perché il trend segue l’aumento generale delle vendite di auto con questi dispositivi. Basti pensare che la penetrazione delle telecamere frontali sulle auto europee oggi è al 15% e solo due anni fa al 9%. E la percentuale aumenterà: secondo le previsioni di Sbd è destinata infatti ad aumentare notevolmente nei prossimi anni.

Carglass e Adas: le città con più interventi di ricalibratura

Dall’indagine di Carglass Milano, Torino e Varese sono le città con più interventi di ricalibratura. Considerando le regioni, gli incrementi maggiori sono in Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia e Lombardia.

Rispetto alle riparazioni del parabrezza, i friulani si confermano gli automobilisti più attenti. Pordenone è la città con più interventi di riparazione nel 2019, seguita da Terni e Venezia. Chiudono Pescara (fanalino di coda con -70% di riparazioni rispetto al 2018), Modena e Vercelli, tutte città colpite da forti grandinate estive, che hanno richiesto una sostituzione più che una riparazione del parabrezza.

Nel 2019, i mesi in cui si sono effettuati più interventi di riparazione e sostituzione del parabrezza sono luglio (soprattutto), aprile e gennaio. Gli italiani, attenti alla sicurezza in vista delle vacanze, scelgono l’estate per prevenzione e check up del parabrezza. Un servizio che Carglass offre gratis nei propri centri.

Nella sua analisi annuale, Carglass ha anche analizzato le tendenze relative ai servizi addizionali, scelti da 1 cliente su 4. Il 17% dei clienti ha acquistato più di un servizio. Quello più richiesto è stato il cambio spazzole, seguito dal trattamento antipioggia e dall’igienizzazione dell’abitacolo.

Sul prossimo numero di MissionFleet, il primo del 2020, approfondiamo l’argomento con lo Speciale Riparazioni & Cristalli.

That's Mobility
Precedente

That’s Mobility, le novità della manifestazione sulla mobilità elettrica

Nuova Kia Sorento
Successivo

La nuova Kia Sorento debutta a Ginevra, il crossover urbano diventa ibrido