Furgone elettrico E-Transit

Il furgone elettrico E-Transit Custom di Ford guarda alle PMI

Ford ha lanciato il furgone elettrico E-Transit Custom, veicolo progettato ex novo e studiato per le esigenze delle piccole e medie imprese di tutta Europa. La produzione inizierà tra 12 mesi.

Nel creare questo van da circa 1 tonnellata, l’azienda dell’Ovale Blu ha combinato la tecnologia dei veicoli elettrici con l’ecosistema digitale di software e servizi Ford Pro. Sempre con l’obiettivo di aiutare le aziende a ridurre i costi di gestione.

Tali software includono la connettività cloud e le tecnologie digitali che permettono aggiornamenti del software Ford Power-Up effettuati durante l’intero ciclo di vita.

Il risultato? Software aggiornati e funzioni sempre nuove.

«Le Pmi entrano in una nuova era digitale», commenta Jim Farley, presidente e Ceo di Ford Motor Company. «Per aiutarle nel percorso, abbiamo ascoltato i consigli dei nostri clienti per oltre 50 anni».

[Scopri l’auto elettrica secondo Ford]

Furgone elettrico E-Transit custom, van da 380 km di autonomia

Il furgone elettrico E-Transit Custom ha batterie che consentono un’autonomia di 380 km.

Al suo interno, la cabina è un piccolo ufficio con connettività 5G e spazi flessibili. Basti pensare che il volante si ripiega diventando un supporto per appoggiare laptop e tablet.

Tradizionalmente, poi, tra i punti vincenti del Ford Transit Custom c’è la capacità di carico e di traino. Nel primo caso, arriva fino a 1.100 kg con il vantaggio, però, di avere un piano di carico più basso rispetto al passato. Nel secondo caso, la capacità massima arriva a 2 tonnellate.

Questo nuovo furgone elettrico è il primo di una serie di 4 nuovi veicoli commerciali che l’Ovale Blu prevede di lanciare in Europa entro il 2024. A fare da apripista, l’E-Transit 100% elettrico, venduto già in oltre 8.300 unità. E-Transit Custom sarà il primo a debuttare sul mercato nell’autunno 2023.

E lo farà con una capacità energetica superiore del 12% rispetto all’E-Transit.

Secondo i dati raccolti tra i clienti Ford Pro, l’autonomia di 380 km consentirebbe di coprire oltre quattro volte il chilometraggio giornaliero medio del conducente di un van da una tonnellata.

Si può scegliere tra 2 potenze: da 135 CV o 217 CV. Il motore è montato sul pianale posteriore del veicolo, eliminando la necessità di un sottotelaio dedicato, ed è ruotato di 90 gradi per massimizzare lo spazio di carico e ridurre peso e complessità.

Furgone elettrico E-Transit

La tecnologia del furgone elettrico E-Transit

I proprietari di E-Transit Custom beneficeranno delle funzioni personalizzate di Ford Pro E-Telematics, in omaggio per un anno.

Tali funzioni utilizzano dati in tempo reale per aiutare gli operatori a monitorare la posizione, l’efficienza e lo stato di salute dei loro veicoli per la massima produttività.

Il software supporta anche soluzioni di ricarica ottimizzate con informazioni specifiche per i veicoli elettrici, come lo stato di ricarica e l’autonomia residua, con un avviso personalizzabile. I proprietari possono anche programmare il riscaldamento o il raffreddamento della batteria e della cabina prima del lavoro, grazie al pre-condizionamento programmato, per risparmiare energia e ottimizzare l’autonomia.

Sul furgone elettrico E-Transit Custom la tecnologia Ford spicca in altri 3 punti.

Primo: è il primo veicolo emissioni zero a utilizzare la tecnologia della pompa di calore a iniezione di vapore per riscaldare e raffreddare l’abitacolo.

Secondo: è dotato di un sistema di frenata che combina la frenata ad attrito con la frenata rigenerativa. Quest’ultima raccoglie l’energia durante la decelerazione per ricaricare la batteria e ottenere un’autonomia di guida supplementare. In pratica: il conducente può arrestare il van senza usare il pedale del freno quando è in modalità di guida One Pedal. Il sistema è progettato per utilizzare i freni convenzionali con una frequenza idonea a evitare che i dischi si arrugginiscano o si rovinino per l’inutilizzo.

Il Delivery Assist e i servizi alle pmi

Terzo: il Delivery Assist.

Questo automatizza alcune fasi del processo della consegna della merce e si attiva quando il conducente passa alla fase di parcheggio. E-Transit Custom accende automaticamente le luci di emergenza, chiude i finestrini aperti e blocca la porta quando il conducente lascia il furgone. Al ritorno, il conducente può entrare e avviare il veicolo senza chiavi. Le luci di emergenza si spengono e i finestrini tornano nella posizione precedente.

Per quanto riguarda i servizi, Ford Pro aiuta gli utenti per facilitare la ricarica del Van.

Per esempio, installando e facendo manutenzione delle wallbox. A proposito di ricarica: in 41 minuti, il “serbatoio” passa dal 15% all’80%. Nei test, il sistema ha fornito quasi 38 km di autonomia in 5 minuti utilizzando un caricatore da 125 kW.

La partnership tra Ford Italia e DHL Express Italy

Nell’ambito del suo sostegno alla mobilità elettrica e connessa, Ford Italia avvia un programma di prova con Dhl Express Italy. E lo fa per dimostrare, attraverso l’utilizzo di E-Transit, come l’elettrificazione possa incentivare la sostenibilità senza compromettere l’operatività aziendale.

Per 6 mesi, gli autisti dei partner guideranno E-Transit.

Il programma di sperimentazione permetterà al furgone elettrico di “misurarsi” in differenti contesti urbani, mettendo a disposizione degli utilizzatori, differenti scenari di guida su tutto il territorio nazionale.

Attraverso i software di gestione delle flotte, la raccolta dei dati del veicolo in tempo reale permetterà di monitorare le prestazioni e l’efficienza dell’E-Transit. Le aziende potranno così effettuare una diagnostica intelligente e predittiva, per ridurre i tempi di fermo e aumentare la produttività.

Il van elettrico realizzato per Dhl Express Italy, un E-Transit Van 350 passo lungo tetto medio da 184 CV. È allestito in modo da avere a bordo lo stesso spazio della versione termica. Il veicolo ha un’autonomia fino a 317 km nel ciclo Wltp.

«Entro il 2030, il 60% dei mezzi di consegna nel mondo dovranno essere ad emissioni zero o ridotte»,  dichiara Christian Salerno, managing director operations di Dhl Express Italy. «In Italia, contiamo di incrementare gradualmente la flotta dei mezzi elettrificati e di potenziare le postazioni di ricarica che dalle attuali 205 arriveranno ad essere più di 1.400».

[Guarda l’intervista al fleet and remarketing director di Ford Italia]

Ford Pro Telematics anche per le flotte multimarca

I fleet manager possono beneficiare del software Ford Pro Telematics per ottimizzare la gestione dei loro veicoli commerciali connessi. La tecnologia converte i dati dei veicoli in informazioni e avvisi utili a semplificare la gestione della flotta.

Esempi? Dà la posizione del veicolo in tempo reale, avvisa sul suo stato di salute e monitora il conducente.

Cosa non da poco, Ford Pro Telematics permette di gestire flotte multimarca, utilizzando un dispositivo plug in collegato ai mezzi di altri brand.

Il programma di sperimentazione a bordo di E-Transit si inserisce in un progetto più ampio, promosso da Ford in tutta Europa, nella fase di pre-lancio della versione a emissioni zero del furgone più venduto al mondo.

La versione completamente elettrica continua a essere protagonista di prove su strada con alcune delle principali aziende europee in Germania, Norvegia e Regno Unito. Lo scopo è di utilizzare i van in condizioni reali di lavoro a ritmi serrati in diversi settori: postale, PA, consegne dell’ultimo miglio e generi alimentari.

Furgone elettrico E-Transit