AutoGalleryGreen

Jeep compie 80 anni e rinnova tutta la gamma a partire da Compass

All’80esimo compleanno di Jeep, è tempo di rinnovare il successo di Compass. Presentato da Antonella Bruno, a capo del brand in Europa, il restyling più atteso è proprio quello del Suv costruito nello stabilimento di Melfi. E rappresenta il presidio di Jeep nel ricco segmento C-Suv, nonché il primo lancio in Emea dell’era Stellantis. «Gli dedicheremo un evento di dedicato (venerdì 9 aprile al Centro Stile di Torino, ndr), ma oggi vogliamo darvi un assaggio: dall’anno del lancio (2017) a oggi ne abbiamo vendute oltre 200mila, cioè il 40% delle Jeep commercializzate in Europa», esordisce la manager.

Jeep compie 80 anni e crea la gamma dell’anniversario

Una storia, quella di Jeep, che comincia 80 anni fa e per festeggiare una timeline che nelle epoche si adatta alle community che la guidano, il fuoristrada per definizione avrà un’anniversary edition su ogni modello in gamma, con contenuti distintivi.

Antonella Bruno: «Nascono tutte dalle versioni più vendute e sono arricchite da dotazioni esclusive come luci full led, tessuti degli interni neri a rombi con l’etichetta dell’80esimo che viene ripetuta in diversi elementi».

Dunque, avremo prima Jeep Compass e Renegade, mentre Gladiator e Wrangler arrivano più avanti nella primavera. In particolare, il pick up è al debutto in Europa. «Sempre celebrando i principi di Jeep: spirito d’avventura, senza limiti di libertà», sottolinea.

E senza dimenticare le versioni elettrificate 4Xe già presentate l’estate scorsa al circuito di Balocco. Bruno: «Con le prime Jeep 4xe abbiamo unito il meglio del mondo di ieri e quello di domani: sicurezza su ogni terreno ed emissioni zero. Ecco, il 4xe è come il nuovo 4×4, entra in funzione quando serve».

jeep compie 80 anni

In Europa, il marchio di Stellantis è al primo posto per vetture Phev vendute, con 10mila500 ordini.

Inoltre, per ogni modello dell’anniversario c’è il programma Jeep Wave con servizi esclusivi e vantaggi che migliorano il senso di appartenenza al marchio, offerto a tutti i clienti nel 2021.

Include 2 tagliandi in due anni, assistenza stradale 24/7, servizio clienti prioritario e accesso agli eventi. La terminologia “Wave” deriva dal saluto a mano aperta, a 2 o 4 dita sollevate dal volante, che i jeeper si scambiano quando di incrociano.

La nuova Jeep Compass

Modello completamente nuovo, Jeep Compass cambia esteticamente nella griglia frontale con i tipici “7 slots” leggermente posti in posizione più alta, ma soprattutto negli interni e nella tecnologia.

«Il suo profilo hi tech è stato accentuato», aggiunge Bruno.

Con lei, debuttano in Europa l’infotainment UConnect 5 e il livello 2 di guida autonoma con l’Higway assist. Il touchscreen è stato riposizionato al centro della plancia, il processore è 5 volte più veloce, il sistema operativo è Android e integra anche gli smartphone Apple con una connessione wireless. Il navigatore Tom Tom ha il riconoscimento vocale.

Tra gli Adas, la novità è l’assistenza alla guida in autostrada che combina il controllo adattivo e mantenimento della corsia, regolando la velocità secondo la traiettoria. Questo significa che l’auto si mantiene al centro della strada e a distanza dalla precedente, per una guida in serenità.

Nuova Jeep Compass modello S 4xe

Nuova Jeep Compass: allestimenti e motorizzazioni

Proprio la serie speciale “80° Anniversario” è la prima versione della nuova Compass MY 2021 a debuttare sul mercato e che guideremo venerdì 9 aprile, a Torino.

C’è sempre la versione Trailhawk insieme alle Longitude, Limited ed S. Con motori benzina, diesel e ibrido plug in, a partire da 29.850 euro e fino a 49.200 delle top di gamma.

Per le trazioni, la nuova Jeep Compass 2021 è disponibile sia anteriore sia integrale. Il cambio può essere manuale a 6 velocità, automatico a doppia frizione oppure automatico a 6 marce. Naturalmente, le motorizzazioni sono tutte omologate Euro 6d final.

Interessante notare che la versione turbo a benzina 4 cilindri da 1,3 litri Gse consente una riduzione di emissioni e consumi del 27% rispetto al modello precedente.

In Italia, Jeep Compass 4xe è il modello ibrido plug in più commercializzato.

La storia da Willys alle community di jeeper

Jeep ha iniziato la sua storia con la Willys, il primo veicolo 4×4 presentato nel 1941.

Soldati, agricoltori, famiglie: queste sono le tre community di driver che in 80 anni hanno guidato il fuoristrada. Poi si aggiungono i “cercatori di avventura”: i nuovi Jeeper che si sono uniti in tempi più recenti. Oggi la nuova Jeep Compass si rivolge “ai sognatori pragmatici”, tra offroad e vita da Suv urbano. Che con la formula di noleggio Leasys “Long test drive” possono provarla da 27 euro al giorno fino a fine aprile. Infine, scegliere se acquistarla.

L’offerta di noleggio by Leasys per Jeep Compass

Infatti, con la formula di noleggio a breve termine, si può provare Compass per 2, 3 o 7 giorni, ma non è l’unica proposta.

Leasys Miles è la soluzione “pay per use” per chi conta su basse percorrenze annuali: dura 48 mesi e si caratterizza per un canone mensile vantaggioso, a cui si aggiunge una quota variabile calcolata in base ai chilometri effettivamente percorsi. «I primi mille sono inclusi», fa sapere Leasys. Ancora, propriamente per le Pmi e le Partite Iva (ma anche per i privati) c’è Noleggio Chiaro Light. Si basa su un set minimo di servizi: la copertura Rca, l’assistenza stradale e il servizio di infomobilità I-Care. Quando il noleggio termina, il cliente ha diritto di prelazione sull’acquisto.

Infine, il pacchetto completo Noleggio Chiaro è inclusivo delle manutenzioni ordinaria e straordinaria, delle coperture furto, incendio e riparazione danni.

auto green NCAP 2021
Precedente

Auto Green Ncap 2021: per la prima volta misurate le ibride plug in

Ricerca Webfleet
Successivo

Ricerca Webfleet, il 61% dei veicoli commerciali si può elettrificare