Mazda 2 2023

Mazda 2 2023, consumi ridotti e tradizione made in Japan [prova, commento e scheda]

La prova su strada e il commento alla piccola ibrida di casa Mazda, la Mazda 2 2023, con il motore mild hybrid da 90 Cv

L’intenzione sembra quasi quella di avvicinarsi al gusto europeo. Ma con la qualità e le rifiniture Made in Japan, che da sempre hanno fatto la forza di Mazda. Ci siamo messi al volante di Mazda 2 2023 mild hybrid da 90 cv che continua a portare avanti la bandiera giapponese, dall’estetica ai motori.

Come cambia la nuova Mazda 2: design, allestimenti, pacchetti sicurezza

Nel 2023 il design Kodo è diventato ancora più sofisticato, rendendo Mazda2 una piccola ammiraglia del Sol Levante. Il frontale è caratterizzato da una nuova fascia frontale che può essere in tinta con la carrozzeria o, in alternativa, nera. Il nuovo disegno del paraurti è più sportivo e tutta l’estetica inedita nella parte anteriore conferisce alla Mazda2 2023 una maggiore presenza su strada, nonostante le dimensioni rimangano da segmento b.

Oltre ai dettagli in tinta per la griglia anteriore, per i cerchi e per le finiture della plancia, già nell’allestimento di ingresso, la top di gamma che abbiamo provato (Exclusive Line) si apprezza per il ricco equipaggiamento di serie che comprende l’infotainment con display a colori da 8”, la connessione Apple CarPlay e Android Auto, i rivestimenti in pelle per volante e fari a LED completi di lavafari ma anche i vetri scuri, i sedili riscaldabili, i sensori luce/pioggia e il climatizzatore automatico, i cerchi in lega da 16”, la smart key, il volante riscaldabile e la videocamera posteriore.

Mazda 2 2023

A scelta, c’è il Convenience Pack (che mette a disposizione i sensori di parcheggio, il monitoraggio degli angoli ciechi e il Sistema intelligente di frenata in città (SCBS) – che monitora costantemente la velocità e le altre auto sulla strada) oppure il Drive Assistance Pack: quest’ultimo impreziosisce Mazda 2 con numerosi sistemi di assistenza alla guida, tra cui anche il Cruise Control Adattivo e i fari a matrice di LED per offrire un’esperienza di guida confortevole e coinvolgente anche nei viaggi più lunghi che i giapponesi chiamano Jinba Ittai.

Mazda 2, la gemella diversa

Interni di tutto rispetto, in linea con la tradizione artigianale della Casa, diversamente dalla sua gemella “diversa”: la Mazda 2 full hybrid, creata in collaborazione con Toyota (cambio automatico) sulle basi della Yaris pronta a conquistare un pubblico più hi-tech.

Al volante

Ci mettiamo al volante della Mazda 2 2023 mild hibrid, fornita dell’e-Skyactiv G 90CV FWD con cambio manuale: è la versione più potente a listino (poi c’è da 75 cv, pensata per i patentati). Il modello creato in Giappone – e non nel centro stile europeo come invece funziona per il modello Full Hybrid- punta a soddisfare i fedeli del brand, in cerca di dimensioni ridotte e prestazioni. Con il restyling infatti anche i consumi sono stati rivisti e tenuti sotto controllo.

Mazda 2 2023

La novità su questo fronte è l’esclusiva tecnologia Mazda Diagonal Vortex Combustion – prima al mondo nel suo genere – con cui i tecnici sono riusciti a migliorare l’efficienza del quattro cilindri Skyactiv G da 1,5 litri: la tecnologia, in sostanza, ha aumentato il rapporto di compressione durante il processo di iniezione, migliorando i consumi di carburante di circa il 6,8% e riducendo le emissioni del 9-12% in modalità WLTC.

Risultato? Si arriva a fare fino a 4,7 l/100 Km con 107 g/km di CO2, senza dover ricorrere a batterie sotto il cofano.

La versione Homura e Homura HAKA tradizione e sportività insieme

Riguardo all’estetica, il line-up della Mazda2 2023 si è ampliato con due versioni speciali: Homura e Homura AKA. Entrambe per ribadire come sia importante la sportività in casa Mazda, coniugano il look dinamico e tutte le caratteristiche dell’allestimento Exclusive Line, caratterizzandosi esternamente per la griglia a nido d’ape di colore nero con accenti rossi, le finiture nero lucido per i retrovisori esterni, l’antenna di tipo “shark” e i passaruota inferiori anteriori e posteriori.

Mazda 2 2023

L’Homura Haka in prova, inoltre, vanta tetto nero e rivestimenti interne in pelle e tessuto scuri, abbinate alle cuciture dei sedili rosse e i contorni delle bocchette di ventilazione rosse. I prezzi per Mazda2 partono da euro 19.000. Per la versione Homura Aka da 90 CV, ci vogliono invece 23.450 euro.

Scheda Tecnica – Mazda 2 2023

Carrozzeria: Due volumi 5 porte e 5 posti
Van bagagli: 280 dm3
Serbatoio: 44 litri
Massa: 1.112 kg
Misure: Lu. 408 cm La. 170 cm Al. 152 cm Passo 257 cm
Motore: 4 cilindri 1.496 cc a benzina Mild
Potenza 90 Cv / 151 Nm
Trazione Anteriore
Trasmissione: Manuale 6 velocità
V. max. 183 km/h
0-100 Km/h 9,8 secondi
Emissioni CO2 107 g/km
Consumi WLTP comb. 4,7 l/100Km

Advertisement

Lascia un commento

*