Auto

Mercato Citroën, volano le vendite nel centenario della nascita

A 100 anni dalla sua nascita, il mercato Citroen continua a registrare vendite e quote in aumento. Per quanto riguarda l’Italia, nel primo semestre l’azienda transalpina ha registrato 58.931 immatricolazioni tra auto e veicoli commerciali, per una quota di mercato che rispetto allo stesso periodo del 2018 è salita dell’1,7% fino al 5%. Il dato è particolarmente significativo in un settore, quello dell’automotive, che in Italia ha chiuso in flessione il periodo gennaio-giugno.

Considerando solo il mercato dei privati, l’incremento delle vendite di Citroen Italia da inizio anno è superiore al 13% e del +9% nel singolo mese di giugno, risultati controtendenza rispetto al mercato dove questo canale registra una leggera positività nel cumulo e una flessione del 4,6% nel sesto mese dell’anno.

Leggi della Citroen C3 auto dell’anno per i giornalisti Uiga

La C3 si conferma la best seller nel mercato Citroen Italia

I numeri positivi di Citroen Italia sono arrivati soprattutto grazie alla Citroën C3, il modello di punta in termini di vendite italiane con quasi 24.300 immatricolazioni da inizio anno, che le hanno garantito il terzo posto assoluto nel suo segmento.

La C3 Aircross è invece la seconda vettura più venduta della marca in Italia, con un aumento delle vendite che ha toccato +12% rispetto al 1° semestre del 2018, posizionandosi nella”top ten” del suo segmento. In termini di immatricolazioni, seguono le monovolume C4 SpaceTourer e Grand C4 SpaceTourer.

Segno più anche per i veicoli commerciali, settore in cui da inizio anno Citroen Italia ha quasi raggiunto 7.000 immatricolazioni grazie soprattutto ai buoni i risultati di Citroën Jumpy che incrementa le vendite del 3 % e grazie all’andamento molto positivo di Nuovo Berlingo Van, che ha incrementato le immatricolazioni del 14% rispetto alla versione precedente.

Leggi l’analisi di MissionFleet della Citroen C4 Cactus

Nel mercato Citroen, in Europa le vendite del Suv C5 Aircross superano quota 50.000

A livello europeo, nel mercato Citroen spicca il risultato del Suv C5 Aircross che ha superato le 50.000 unità vendute nel 1° semestre del 2019, che è anche il primo semestre dal lancio (3° posto della marca dopo C3 e C3 Aircross). Del resto i nuovi Suv francesini vanno per la maggiore, visto che ormai rappresentano quasi una vendita su quattro del costruttore transalpino in tutto il mondo. Addirittura, in Francia Citroen C5 Aircross si posiziona già come il secondo Suv del segmento C più venduto nel primo semestre.

Tutti questi risultati hanno fatto sì che, nel periodo gennaio-giugno, Citroen registri il maggior incremento tra le 12 marche auto più vendute in Europa.

Mercato Citroën, questione di Suv in evoluzione

Da Suv grande a Suv più piccolo: il Citroën C3 Aircross si rinnova con la versione “Origins”, lanciata dall’azienda per celebrare il primo secolo di vita con una serie limitata che si distingue esternamente per gli elementi grafici color bronzo che richiamano i famosi doppi ingranaggi a cuspide (chevron). I gusci dei retrovisori esterni, la fiancata posteriore ed il portellone del bagagliaio sono decorati da una doppia banda. Inoltre, il pack color Origins prevede le barre al tetto Black, i profili dei fari Bronze, i vetri posteriori oscurati, la terza luce effetto veneziana White, infine badge laterali e posteriori Origins.

A livello di tecnologia, il nuovo gioiello made in France è dotato di climatizzazione automatica, sistema di frenata di emergenza (Active Safety Brake), sistema di allerta rischio di collisione, sensori di parcheggio posteriori e Citroën Connect Nav con Mirror Screen. Quest’ultimo che consente di trasferire le applicazioni presenti sul proprio smartphone sul touch screen da 7” dell’auto.

I motori? Il PureTech 110 S&S, il diesel BlueHDi 100 S&S e il BlueHDi 120 S&S EAT6. Il tutto da poco più di 22.000 euro.

E a proposito di centenario, in questo fine settimana c’è stato il “raduno del secolo” a La Ferté-Vidame – Eure-et-Loir, dove si trova la storica pista Citroën. Si sono riuniti 11.000 collezionisti che (beati loro) hanno esposto 5.000 vetture. La “grandeur” passa anche da qui.

Mercato Citroen

La Citroen Type A 1919

 

Avis e Mercedes
Precedente

Flotta di prestigio per Avis Budget con le vetture Mercedes-Benz

furti d'auto 2018
Successivo

I furti d’auto aumentano, 10 consigli da Lojack