AutoEventi

Mission Fleet Awards, Alfa Romeo Stelvio è la miglior auto per dirigenti

L’Alfa Romeo Stelvio è la miglior auto per dirigenti. A sancire il risultato per il Suv di Stellantis è la giuria dei Mission Fleet Awards, l’evento che questa casa editrice organizza con cadenza annuale, proponendo la rassegna delle best practice nella gestione delle flotte aziendali.

Alla presenza di fleet manager e player di mercato dell’automotive legato alle flotte, Stelvio si è aggiudicata il titolo di “Miglior auto per dirigenti”.

Il primo Suv della casa del Biscione è di grande appeal nelle aziende. Quello che ha prevalso nella scelta della giuria sono stati stile e sportività, oltre che i rinnovati aspetti tecnologici.

Del resto, il benefit dell’auto aziendale continua a rappresentare un’ottima leva di retention per il middle e l’high management: l’auto non è una mera commodity, ma suscita passione. «A risultare apprezzata tra i manager aziendali c’è anche l’Alfa Romeo Giulia», sottolinea la Casa.

Ha ritirato il premio Giuseppe Di Mauro: da febbraio 2020 responsabile della clientela aziendale e professionale, prima per i brand del gruppo Psa, ora come director corporate B2B sales division di Stellantis Italia.

Scopri tutti i vincitori di MissionFleet Awards

Miglior auto per dirigenti: ecco le motivazioni

Ciò che più ha convinto la giuria di MissionFleet Awards 2020 a votare la Stelvio come miglior auto per dirigenti è l’attenzione che Alfa Romeo pone verso le aziende.

Le versioni Business di Stelvio e Giulia rappresentano l’equilibrio tra le emozioni e le dotazioni indispensabili ai professionisti del middle management delle grandi imprese.

Queste due auto possiedono tutte le caratteristiche necessarie per chi fa della vettura il proprio ufficio mobile. Ecco il navigatore con schermo touch da 8,8”, cruise control adattivo e sensori di parcheggio posteriori.

Le versioni Executive, inoltre, sono perfette per il top management e per coloro che non rinunciano a sicurezza e rifiniture top di gamma.

Rispetto alla Business, versione dalla quale viene costruita, ha in più i cerchi in lega da 19” per Stelvio e da 18’’ per Giulia, interni in tessuto/techno pelle, volante in pelle lusso, sensori anteriori e posteriori, retrocamera posteriore con griglie dinamiche e sistemi Adas di primo livello.

Leggi di Stelvio nell’analisi su MissionFleet numero 3 a pagina 43.

L’Alfa Connect Services per le flotte

Nel corso dell’anno, sulla gamma MY21 sarà disponibile l’intera gamma di nuovi servizi Alfa Connect Services, lo strumento di connessione di bordo.

I pacchetti disponibili riguardano la sicurezza, i controlli da remoto, lo stato di efficienza del veicolo, la navigazione e la gestione della flotta. Senza contare il servizio My Wi Fi che permette di condividere la connessione internet tra più dispositivi a bordo, fino a un massimo di 8.

Infine, My Theft Assistance che avvisa il proprietario in caso di tentato furto e My Fleet Manager per la raccolta di dati utili a semplificare il lavoro del gestore del parco auto aziendale. Grazie ad Alfa Connect Box, invece, si accede a pacchetti assicurativi in collaborazione con diverse compagnie.

Leggi del restyling 2020 di Stelvio e Giulia.

Miglior auto per dirigenti

Luigi Sposato, fleet e mobility manager di Engie, premia Giuseppe Di Mauro, director corporate B2B sales di Stellantis

Scooter sharing per aziende
Precedente

Scooter sharing per aziende: il servizio di Cooltra in Italia

fondi mobility manager
Successivo

Fondi e mobility manager: cosa fare ed entro quando per richiederli