AutoEventiGreenServiziSguardo sul futuro

Il Salone di Ginevra 2020 si trasforma: 13 giorni di test drive di auto elettriche

Il Salone di Ginevra 2020 gioca la carta del test drive. Il 24 giugno il consiglio della fondazione di GIMS – Geneva International Motor Show – si è riunito per anticipare che il principale evento dell’automotive europeo annuale vuole diventare più attraente e interattivo per i visitatori, gli espositori e i rappresentanti dei media. All’ultima edizione ha presentato l’inaugurazione di 164 novità mondiali.

La 90esima edizione aprirà ai visitatori dal 5 al 15 marzo 2020. Il premio all’auto dell’anno verrà assegnato il 2 marzo mentre le giornate dedicate alla stampa sono in programma il 3 e 4 marzo.

Lo scorso 1° luglio, invece, si sono chiuse le registrazioni per gli espositori potenziali e l’organizzazione fa sapere di avere già le conferme dei principali produttori.

Tre i concetti attorno ai quali la volontà di trasformarsi in un happening più coinvolgente viene declinata: Gims Discovery, Gims Tech e Gims Media Day.

salone di ginevra 2020

Rendering del salone di prova delle auto elettriche a Ginevra nel 2020

L’elettrico sarà protagonista in Gims Discovery: per la prima volta il Salone svizzero dell’auto organizzerà un un programma di 13 giorni di test drive di auto elettriche. L’obiettivo è quello di consentire la prova di tutti i tipi di modelli diversi, dalle supercar ad automobili comuni, dai prototipi innovativi ai marchi affermati.

“Dal 2020, sia in Svizzera che nell’Unione europea, l’attuale limite di CO2 sarà ridotto progressivamente a 95g/km per le autovetture nuove, ma resta il fatto che circa il 97% di tutti i proprietari di automobili non ha mai guidato un veicolo elettrico o veicolo ibrido fino ad oggi – vogliamo colmare questa lacuna”, commenta Olivier Rihs, che ha preso le redini come amministratore delegato del Salone internazionale dell’automobile di Ginevra 2020 il 1° febbraio di quest’anno.

Salone di Ginevra 2020, tecnologie da provare

Anche la piattaforma digitale del Salone di Ginevra 2020 intende essere migliorata. L’incarico è stato assegnato all’agenzia di Zurigo The Jung von Matt/ Limmat, per sviluppare un nuovo sito e funzionalità evolute di digital marketing.

Gims Tech sarà, invece, una mostra speciale in cui le nuove tecnologie e la loro influenza sull’automobile saranno esposte, anch’esse per essere provate.

In linea con le tendenze nell’organizzazione di eventi nell’automotive che ampliano la base dei partecipanti ai fornitori di servizi di mobilità, Gims Tech è stato creato proprio per questo scopo. “Vogliamo che il Salone diventi un appuntamento indimenticabile per tutti i target della filiera. I visitatori sperimenteranno le nuove tendenze stabilite dai produttori e dalle aziende tecnologiche, acquisendo in tal modo una preziosa visione del futuro”, sottolinea Olivier Rihs.

Infine, per i giornalisti sarà intensificato il programma delle presentazioni della seconda giornata, a loro dedicata.

Maurice Turrettini, presidente del Salone di Ginevra, commenta: “Il nostro obiettivo è trasformare una visita a Gims in un’esperienza a tutto tondo per gli appassionati di automobili e di tecnologia, per i visitatori professionisti e coloro che sono interessati alle automobili, giovani e meno giovani”.

Leggi qui di quanto abbiamo seguito alla precedente edizione, l’89esimo Salone.

Auto elettrica Jaguar Land Rover
Precedente

La Jaguar elettrica arriva l'anno prossimo e accelera il piano di JLR

Bosch
Successivo

Obiettivo Bosch: migliorare le emissioni nel settore auto