scadenza patente 2022

Proroga rinnovo patente scadenza 2022: nuove regole

Il Governo ha emanato nuove regole sulla scadenza della patente nel 2022. Nuove regole che prevedono delle proroghe e delle nuove date, sia per chi deve conseguire il documento sia per chi lo deve rinnovare.

Andando con ordine: nel primo caso, sono valide le seguenti proroghe.

Chi ha presentato la domanda di conseguimento patente nel 2021 e fino al 31 marzo 2022 (attuale data di cessazione dello stato di emergenza sanitaria) può svolgere la prova di teoria entro 1 anno. E non entro 6 mesi, come era prima.

Secondo: i “fogli rosa” che scadono entro il 31 marzo 2022 sono prorogati fino al 29 giugno prossimo. Ossia al novantesimo giorno successivo al 31 marzo. Sempre ammesso che non siano già stati rinnovati. Su questo punto, per maggior chiarezza si può vedere la circolare del Governo, datata 27 dicembre.

Nuova legge per rinnovo patente

Sulla scadenza della patente nel 2022 ci sono nuove norme anche per quanto riguarda le patenti da rinnovare.

In questo caso, per circolare in Italia i documenti che scadono prima del 31 marzo 2022 sono validi fino al 29 giugno 2022. Anche in questo caso vale il meccanismo del novantesimo giorno.

Scopri di più sul Documento unico di circolazione.

Per aggiornamenti sul rinnovo della patente ➤ Iscriviti alla Newsletter MissionOnline

 

Scadenza patente 2022

Scadenza patente 2022, le norme per chi circola all’estero con documento italiano

Leggermente diversa la scadenza della patente 2022 per chi deve circolare negli altri paesi UE. In questo caso, per i documenti rilasciati in Italia, vigono le seguenti norme.

  • Le patenti scadute tra 1 febbraio 2020 e 31 maggio 2020 erano valide fino a 13 mesi dopo la scadenza normale.
  • Quelle tra 1 giugno 2020 e 31 agosto 2020 erano valide fino al 1 luglio 2021.
  • Le patenti con scadenza compresa tra 1 settembre 2020 e 30 giugno 2021 sono valide fino 10 mesi dopo la scadenza normale.

Importante: queste proroghe non si applicano alla patente di guida quale documento di riconoscimento.

Nuove scadenze anche per quanto riguarda la revisione dei veicoli. La Legge dice:

  • I veicoli immatricolati in Italia di categoria M (auto, autobus, autocaravan), N (camion, autoarticolati) e O3-O4 (rimorchi di massa maggiore di 3,5 t) con revisione scaduta tra ottobre 2020 e giugno 2021 possono circolare fino a 10 mesi dopo la scadenza normale (secondo il Regolamento UE 2021/267 – articolo 5).
  • Per i veicoli di categoria M, N, O3, O4 con revisione scaduta dopo giugno 2021 e per i veicoli di categoria L (moto, ciclomotori, minicar) e O1-O2 (rimorchi di massa inferiore a 3,5 t) non ci sono proroghe applicabili.

Per maggiori chiarimenti sulle diverse categorie dei veicoli, consulta la normativa.