skoda superb

Skoda Superb: nuova promessa delle flotte diventa ibrida




Skoda scrive un nuovo capitolo nei suoi 124 anni di storia. Entra nell’era dell’elettromobilità con il lancio del suo nuovo sub-brand iV. Un ingresso certamente non in punta di piedi: l’intenzione dei boemi è di creare una famiglia di prodotti elettrificati e uno speciale ecosistema per le soluzioni di mobilità.

Una nuova direzione del marchio dunque, una pietra miliare sul percorso di rilancio in pompa magna degli obiettivi aziendali.

Cosa significa iV? “I” sta per “innovativi”, “intelligenti” e “individuali” e “v” per veicoli”.

La Casa parte alla riscossa con i primi prodotti: la prima elettrica CITIGOe iV e la promessa del mondo flotte di Skoda Superb iV plug-in.

“È giunto il momento per Skoda di entrare nell’era dell’elettromobilità, – commenta Bernhard Maier, CEO di Skoda Auto -, ora siamo in grado di soddisfare le esigenze essenziali dei clienti: lunga autonomia, ricarica rapida e, cosa particolarmente importante per noi, prezzi accessibili. Oltre ai motori a benzina, diesel e metano, anche l’elettrificazione diventerà presto una parte rilevante della gamma; prevediamo che entro il 2025 rappresenterà circa il 25% delle vendite totali”.

Skoda Superb, evoluzione elettrica

Come evolve la Skoda Superb? Prodotta nello stabilimento di Kvasiny, in Repubblica Ceca, sarà dotata di trazione ibrida plug-in con motore a benzina TSI 1.4 da 156 CV ed elettrico da 85 kW.

Una potenza totale di 218 CV, per un’autonomia a emissioni zero di 55 km (ciclo WLTP) che in combinazione con il motore a benzina – il pieno è di 50 litri – sarà grado anche di raggiungere gli 850 km senza fermarsi mai al distributore (emissioni di CO2 dichiarate inferiori a 40 g/km).

La batteria agli ioni di litio per la percorrenza a zero emissioni è da da 13 kWh e può venire ricaricata in tre ore e mezzo. Al volante, ad ogni modo, con una guida accorta, si può anche rigenerare almeno in parte l’accumulatore.

skoda superb
La presa di ricarica

La presa di ricarica, inserita davanti nella calandra del radiatore – mimetizzata dietro uno specifico sportellino – vede oggi un frontale di nuova concezione con disegno a nido d’ape ed air curtain. Una delle modifiche della carrozzeria che si aggiungono con la versione ibrida alla quarta generazione.

La quarta generazione di Skoda Superb: i dettagli

Cresciuta in lunghezza (+8mm) fino a 4.869 mm – con un passo, larghezza e altezza invariate – per la prima volta Superb si arricchisce di proiettori Matrix Full Led. E ancora, di una griglia del radiatore rimodellata con cornice cromata e di una mascherina più sporgente.

Diverso rispetto al passato anche il retro di questa quarta generazione. Ecco un inedito disegno interno dei fanali: un modello, che certamente mantiene inalterato il suo Dna, ma che senza dubbio vuole mostrarsi più sofisticato.

All’interno colpisce ancora lo spazio estremamente generoso. C’è la possibilità di stivare fino a 510 litri per la versione wagon. Seppur per effetto dell’elettrificazione, entrambe le varianti della nuova Skoda Superb iV (berlina e familiare) perdono di capacità nel bagagliaio, circa 150 litri in meno.

Stupiscono i nuovi i sistemi di assistenza che, anche se non abbiamo testato, dati alla mano, sono di ultima generazione. Il Predictive Cruise Control è un esempio. Interagisce con il navigatore e varia automaticamente la velocità rispetto alla segnaletica o agli ostacoli che si trovano sul percorso (come cantieri o incidenti) o, ancora, rispetto al comportamento del veicolo di fronte, senza cambiamenti troppo bruschi per gli si trovo a bordo.

A questo, poi, Superb aggiunge anche l’ assistenza laterale: la monitorizzazione dell’angolo cieco fino ad una distanza di 70 m, che rende il modello pronto a competere con la concorrenza del segmento più efficiente.

skoda superb

Missione 2020: Skoda iV

Skoda Superb iV andrà presto in produzione anche se è destinata a debuttare sul mercato solo l’anno venturo. La commercializzazione è prevista anche negli allestimenti più prestigiosi, come Sportline e L&K.

Inoltre, nel 2020, da programmi, l’azienda introdurrà due nuovi modelli 100% green basati sulla piattaforma modulare MEB del Gruppo Volkswagen. Uno di essi sarà un Suv.