AutoServizi

La stampa 3D di Mercedes Benz per gli apparecchi medici

La stampa 3D dell’automotive va in soccorso delle apparecchiature mediche. Utilizzata per la costruzione di prototipi e per la produzione di piccole serie, la realizzazione tridimensionale di oggetti è per Mercedes Benz una realtà piuttosto strutturata. Infatti, la casa tedesca utilizza le macchine da stampa 3D per produrre ogni anno fino a 150.000 componenti in plastica e metallo. Perciò se le Case sospendono le attività tradizionali durante il Coronavirus, l’imperativo è convertire le produzioni. Ecco che dal tessile arrivano le mascherine e i camici (ve ne parliamo qui), dall’industria dell’auto i dispositivi utili alle terapie intensive, ad esempio.

«Questa capacità può ora essere pienamente utilizzata per scopi medici, rendendo disponibili tutti i processi di stampa 3D comuni: stereolitografia (Sla), Selective Laser Sintering (Sls) e Fused Deposition Modelling (Fdm) a Selective Laser Melting (Slm)», spiega una nota.

Ecco perché Mercedes Benz ha fatto sapere della propria disponibilità «per produrre dispositivi medici».

Quali fabbriche di auto hanno sospeso la produzione a causa del Coronavrius?

Chuck Hull

Stampa 3D, come funziona

Nella produzione aggiuntiva, i componenti sviluppati digitalmente vengono costruiti strato per strato attraverso una ‘stampante’.

Le materie prime utilizzate includono polveri di plastica e metallo o resine che vengono fuse da una fonte di energia. Di solito uno o più laser.

«Una volta terminato un layer, viene applicato automaticamente un nuovo livello e il processo di solidificazione ricomincia. Questo processo viene ripetuto fino a quando non viene creato un componente tridimensionale».

Il costruttore tedesco afferma di essere in contatto con il Governo regionale del Baden Württemberg.

Scopri qui qual è l’auto elettrica più venduta in Italia.

La stampa tridimensionale di Hull

Chuck Hull è l’inventore della stampa 3D. Fondatore della 3D Systems Corporation, nel 1982 ha creato la stereolitografia, il primo esempio commerciale di prototipazione rapida, e il formato Stl. Definì il procedimento come un metodo per creare oggetti solidi da successivi strati induriti di polimero liquido fotosensibile colpito da luce ultravioletta (raggi UV). Classe 1939, oggi Hull è speaker motivazionale in diversi eventi.

Auto reagisce al Coronavirus
Precedente

Il mondo dell'auto reagisce al Coronavirus, è l'ora della solidarietà

Europcar Mobility Group Together
Successivo

Europcar Mobility Group, 500 auto a noleggio speciale per medici e infermieri