Auto

Gianfranco Martorelli/Top Thousand: «Urgente una strategia sulla mobilità»

Top Thousand conferma Gianfranco Martorelli alla presidenza. Il fleet & mobility manager dell’azienda di telecomunicazioni Wind Tre guida l’osservatorio sulla mobilità aziendale anche nel 2020.

Come noto composto da grandi aziende nazionali e multinazionali attive in Italia, per una flotta complessiva di oltre 80mila veicoli, l’osservatorio ha tenuto l’assemblea annuale a Roma. I temi trattati riguardano «le prossime sfide che attendono il mondo della mobilità in generale e quella aziendale in particolare», spiega una nota.

«L’anno appena trascorso ci ha visti impegnati su diversi fronti – ha evidenziato Gianfranco Martorelli -: non ultimo, nell’interlocuzione con istituzioni e altre associazioni di categoria per scongiurare la stangata sulle auto aziendali inizialmente prevista nella manovra di bilancio, successivamente alleggerita e più centrata sulla promozione delle alimentazioni alternative (leggi qui del nuovo schema)».

Wind Tre è stata premiata agli ultimi Mission Fleet Awards 2019 per il miglior progetto di car sharing e car pooling aziendale.

Top Thousand, le istanze dell’associazione dei fleet manager

Da interlocutore rilevante nel settore, considerate le imprese che rappresenta, Top Thousand mette in evidenza quanto ancora ci sia da agire in ambito politico «per eliminare dalla testa del decisore l’equazione auto aziendale uguale privilegio – continua-. L’auto aziendale è uno strumento di lavoro essenziale per la mobilità e produttività delle imprese, come nel resto d’Europa».

L’assemblea ha anche salutato il nuovo ingresso nel consiglio direttivo di Federico Antonio Di Paola, facility & fleet manager di Engineering Ingegneria Informatica.

L’associazione non ha mancato di discutere degli ultimi casi di stop alla circolazione, che ancora una volta hanno penalizzato ingiustamente le auto diesel.

«Manca oggi una strategia globale delle amministrazioni centrali e locali sui temi della mobilità e così assistiamo inermi a drastiche e inefficaci misure di stop alla circolazione, anche per i veicoli diesel di ultima generazione, con emissioni prossime allo zero, che non producono benefici concreti per l’ambiente, ma creano enormi disagi anche per la mobilità delle imprese», è la conclusione di Martorelli.

Leggi qui dell’intervista a Gianfranco Martorelli sul noleggio a lungo termine.

futuro di Leasys
Precedente

Leasys cresce nel Regno Unito e si espande in Europa

volvo xc40 recharge
Successivo

Volvo XC40 Recharge è qui, la Casa rimborsa il primo anno di elettricità