La convention 2020 di Mpi Italia mette al centro il ROI degli eventi

La convention 2021 di Mpi Italia è tornata in presenza e ha riunito 100 professionisti dell’associazione no profit della meeting industry. I tre giorni di Torino e delle Langhe hanno rappresentato l’occasione di approfondire sul futuro di un settore che vale 600mila addetti diretti e un fatturato stimato di 65 miliardi di euro. Molti i contributi dei grandi organizzatori di eventi e della Pubblica amministrazione che hanno avvalorato l’importante eredità che gli eventi lasciano alle città e alle comunità.

Anche in termini di return on investment.

«Il beneficio di ospitare un evento sportivo si riversa su molti anni a seguire – ha detto Marcella Gaspardone, responsabile marketing, PR e convention bureau manager di Turismo Torino e Provincia -: con le Nitto Atp Finals abbiamo una nuova occasione. Perché Torino? Perché l’idea era di portare l’evento in città per far sì che il visitatore avesse l’occasione di viverla. Ci stiamo organizzando per aumentare la durata del loro soggiorno. Il piano di promozione mira ad incrementare il pernottamento a 3 giorni. Inoltre, di farli tornare durante l’anno con altri appuntamenti, almeno una decina sul tennis durante il 2021. Il Roi che vorremmo generare è del 2-4% sull’investimento».

La giornalista e speaker di RTL 105, Giusy Legrenzi, ha condotto la convention di Mpi Italia

Convention 2021 MPI Italia: gli interventi

Gli eventi sono cultura, lavoro, formazione, condivisione: in apertura della convention 2021 di Mpi Italia un video degli stakeholder dell’associazione ha espresso il “cosa” dello straordinario “strumento” di comunicazione qual è un meeting che riunisce le persone intorno a una passione.

Per Maria Criscuolo, chairwoman di Triumph Group International, l’esperienza di tanti G20 e opening ceremonies olimpiche e istituzionali, il ritorno dell’investimento si è dovuto misurare anche in termini di S-Roi, laddove la S sta per social

Infatti, l’inaugurazione di Cortina 2021 è andata in diretta streaming e il pubblico si è espanso notevolmente.

Spiega: «Lo studio dell’Università di Genova ha calcolato la generazione di uno S-Roi pari a 1 : 3.74, un dato eccezionale considerando la natura dell’evento. Inoltre, uno share televisivo dell’8,6% è un altro risultato straordinario. Per fare un paragone: una trasmissione sportiva molto seguita delle ore 18 realizza la metà di questo pubblico. Il ritorno per ogni euro investito è stato pari a 4».

Aspettative delle Nitto Atp Finals a Torino per 5 anni

Ed ecco il prestigioso torneo di tennis “Atp Finals” assegnato alla città di Torino per i prossimi 5 anni, in arrivo da Londra, capitale mondiale dello sport con i montepremi più cospicui in assoluto.

Un evento da 123 milioni di valore di sponsorship e 40mila presenze a match.  Nel mondo sono 96 milioni le persone interessate a queste gare e le ore di diretta televisiva previste sono tremila.

Alla convention 2021 di Mpi Italia è intervenuto l’avvocato Federico Tropiano in rappresentanza della Federazione Italiana Tennis (Fit) a spiegare il Roi per il territorio.

L’organizzazione calcola in 4-500 milioni l’impatto economico, per il quinquennio.

Argomenta Tropiano: «Regione Piemonte, Governo, Comune, Coni e Federazione: tutti hanno dato il loro sostegno e l’immagine di Torino è risultata vincente, ma la differenza in questi confronti internazionali la fa l’Italia. Inoltre, sottolineo che tutte le aziende locali hanno risposto con investimenti, da Intesa San Paolo a Lavazza, per intenderci».

Il Mice in Piemonte, tra vigneti e laghi

In tema di Mice, il calendario della regione è costellato di appuntamenti di grande respiro.

Luisa Piazza, direttrice generale di Visit Piemonte, ha ricordato la Global Conference on Wine Tourism del 2022. Il forum mondiale dedicato al turismo enologico sarà ospitato da Langhe, Monferrato, Roero e dalla città di Alba.

Il Piemonte si distingue per la possibilità di ospitare diverse tipologie di congressi ed eventi aziendali.

Le aree dei laghi Maggiore e Orta sono le più storiche da questo punto di vista, con strutture che possono ospitare anche significativi numeri di partecipanti. I paesaggi vitivinicoli Unesco già citati rappresentano l’opzione per eventi personalizzati e anche di lusso. Infine, il capoluogo di Regione con un proprio convention bureau, che assiste nella preparazione e nella promozione le aziende e le associazioni che scelgono Torino come sede dei propri eventi.

Tra le location c’è la “Nuvola Lavazza”, headquarter dell’azienda e spazio aperto alla città e agli eventi. Un museo, un’area archeologica industriale, una piazza e la sede dell’istituto d’arte rendono questo luogo un centro di cultura stimolante per gli appuntamenti che si possono organizzare come eventi corporate.

MPI Italia: il nuovo board fino al 2022

La convention di Mpi Italia è stata, infine, l’occasione di presentare il nuovo board.

Rimangono in carica per l’esercizio 2021- 2022:

Luca Vernengo, presidente

Giuseppina Cardinale, president elect;

Maddalena Milone, immediate past president;

Alessia Di Raimondo, VP communication;

Luisa Bianco, VP education;

Matteo Bellomi, VP finance;

Lindsey Coleman, VP membership;

Ileana Coiana, VP special projects & sustainability;

Andrea Vernengo, VP sponsorship;

Giuliamaria Dotto Pagnossin, VP student.

La sostenibilità è stato uno dei fili conduttori delle tre giornate: l’assegnazione dei Csr Award ha premiato la responsabilità sociale d’impresa dei meeting planners. A Cristiana Vaccarino di Villa Fiorita, di i tre finalisti, è andato il riconoscimento. La location che dirige è una villa del ‘700 immersa nelle zone dei vini del Piave e del Prosecco, a Monastier di Treviso.

Andrea Baccuini Big Spaces
Precedente

Andrea Baccuini, Big Spaces: il trend degli eventi? Pochi ma buoni

Radisson-Collection-Hotel-Palazzo-Nani-Venice.
Successivo

Da Radisson Hotel Group 7 aperture in Italia: Palazzo Touring a fine agosto