Folletto

In Folletto l’event manager fa comunicazione giornalistica e vince

Gli eventi e l’event manager fanno comunicazione aziendale. E la comunicazione aziendale fatta bene è giornalistica.

Lo sanno bene a Folletto, la divisione commerciale di Vorwerk Italia.

Momenti d’Incontro, l’house organ di Folletto, si è infatti aggiudicato il titolo di miglior rivista aziendale italiana di comunicazione interna.

La vittoria è stata attribuita dalla giuria dell’Associazione per lo sviluppo della comunicazione aziendale in Italia.  Il premio è stato assegnato nella categoria speciale degli Ascai media awards 2021 denominata “Bestinternal magazine”.

In finale la rivista Folletto ha battuto la concorrenza dei magazine di: Agenzia delle entrate, Banca nazionale del lavoro, Poste italiane e Stellantis.

La comunicazione? La fanno i giornalisti

Il magazine di comunicazione interna di Folletto è organizzato come una vera rivista. Dal punto di vista sia dei contenuti sia dell’organizzazione grafica.

È scritto, intervistando per ogni numero oltre 170 persone, tra agenti, capi distretto, capi zona, management e dipendenti di sede, da una redazione di giornalisti professionisti dell’agenzia di comunicazione Eo Ipso.

L’agenzia ha ideato e cura anche la grafica editoriale e l’impaginazione di Momenti d’Incontro.

La redazione di Momenti d'Incontro
La redazione di Momenti d’Incontro. Al centro Marino Pessina, Ceo di Eo Ipso, a destra Luca Corsi, direttore della testata. Poi, da sinistra verso destra: Miriam Giudici, Marika Giustizieri, Marco Parotti, Alessandra Mazzotti e Marco Garavaglia.

Il direttore responsabile è Luca Corsi, responsabile della unità Eventi di Vorwerk Italia. La segreteria di redazione è affidata a Alessandra Mazzotti, anche lei dello stesso ufficio.

Comunicazione aziendale: obiettivo motivazione

«Nato nel 1992 come naturale evoluzione del notiziario aziendale pubblicato fin dal 1967, Momenti d’Incontro è un house organ informativo e divulgativo destinato a tutti i dipendenti e collaboratori dell’azienda», spiega Corsi.

Continua: «Con una foliazione media di 120 pagine, a periodicità quadrimestrale (oltre i supplementi), una tiratura di 5.000 copie e la sua versione digitale, la rivista si pone l’obiettivo di raggiungere il massimo livello di motivazione e di engagement di tutte le risorse della vendita Folletto.

Come? Rafforzando la cultura aziendale, il senso di appartenenza al brand e lo spirito di squadra, attraverso interviste, inchieste, indagini e approfondimenti su una serie di argomenti di corporate communication in grado di andare oltre la funzione di mero contenitore di comunicazioni di servizio».

L’house organ da edicola

Conclude Corsi: «Il premio conquistato dimostra l’alto livello della comunicazione interna raggiunto con la nostra rivista che, oltre alla particolare cura posta nella redazione dei contenuti, graficamente si presenta come un magazine da edicola: elegante, moderno, con un layout originale, con ampio spazio alle immagini e soluzioni grafiche ariose ed eleganti che invogliano alla lettura».