madrid

Madrid è la migliore destinazione Mice del mondo

È Madrid la migliore destinazione Mice del mondo. La capitale spagnola si è infatti aggiudicata per il terzo anno consecutivo il titolo di World’s Leading Meetings & Conference Destination ai World Travel Awards, gli Oscar internazionali dell’industria del turismo.

Ma non è solo questo premio a decretarla la migliore destinazione per eventi.

Nel 2021, la vocazione Mice della città è stata sancita da altre due vittorie. E cioè dai premi Best MICE Destination nella seconda edizione dei World Mice Awards e Leading Meetings & Conference Destination in Europe all’edizione europea dei World Travel Awards.

Perché Madrid è la migliore destinazione Mice del mondo

Qualità dell’offerta e sicurezza della destinazione. Sono questi i due elementi chiave che hanno permesso a Madrid di battere la concorrenza di città finaliste quali Las Vegas e Singapore.

A questi plus si aggiunge la stretta collaborazione tra pubblico e privato. Ciò le permette di mettere sul piatto dell’offerta vantaggi e facilitazioni per gli organizzatori di eventi e congressi.

Chiaramente Madrid non è certo intenzionata a perdere terreno, anche perché il Mice rappresenta il 13,7% del suo turismo totale.

L’obiettivo dichiarato per il 2022 di Madrid Convention Bureau è, infatti, puntare su legacy e sostenibilità. Questi due fattori saranno strategici per promuovere la destinazione. E non solo nei mercati consolidati quali Stati Uniti ed Europa, ma anche in quello emergente dell’America Latina.

La promozione avverrà partecipando a fiere di settore e organizzando fam trip.

Pronta per la ripartenza

La capitale si prepara quindi alla ripartenza post pandemia.

Secondo una survey condotta coinvolgendo i soci del convention bureau e le associazioni della meeting industry la ripresa del Mice avverrà a partire dal secondo trimestre del 2022.

I livelli di affluenza pre pandemia saranno raggiunti alla fine del 2022 o all’inizio del 2023.

La preferenza per gli eventi in presenza rispetto a quelli ibridi e virtuali e l’aumento delle dimensioni degli eventi sono le tendenze che indicano una pronta ripresa.

Sempre secondo la ricerca, il mercato internazionale rappresenta attualmente l’11%, con una predominanza di paesi europei come il Regno Unito, la Francia e la Germania insieme agli Stati Uniti.

Arriva Plus, la piattaforma per realizzare eventi sostenibili

mattoncini lego
Plus è la piattaforma che permette di progettare eventi sostenibili a Madrid. Foto di Greg Rosenke su Unsplash

Intanto, il convention bureau lancia Plus-Platform for legacy with us.

Si tratta di una piattaforma digitale in spagnolo e in inglese che aiuta gli organizzatori a progettare e realizzare eventi in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Genera report di sostenibilità specifici per ogni evento e fornisce indicazioni per minimizzarne l’impatto ambientale e sociale. Lo strumento considera tutti gli elementi di un evento: per esempio, tipologia di location, catering e numero di partecipanti.

Le analisi vengono effettuate prima dello svolgimento. Questo permette quindi ai planner di apportare le modifiche necessarie nella fase di pianificazione per ridurne al minimo l’impatto.

Inoltre, una volta terminato l’evento, la piattaforma genera un report sul calcolo delle emissioni di CO2 prodotte e relative proposte di compensazione da realizzare in città

L’eredità sociale degli eventi

Un’altra funzionalità di Plus rientra nell’ambito della legacy, cioè dell’eredità degli eventi.

La piattaforma, infatti, mette in contatto gli organizzatori con associazioni, Ong e fondazioni locali per realizzare azioni che abbiano un impatto positivo e duraturo a livello ambientale o sociale sulla società.

La guida alla sostenibilità degli eventi

Plus è un complemento alla guida per realizzare eventi sostenibili.

È stata realizzata da Madrid Convention Bureau in collaborazione con esperti di turismo responsabile. Contiene un’analisi approfondita degli obiettivi di sviluppo sostenibile inerenti al Mice.

Fornisce infatti suggerimenti operativi relativi a 5 aree relative all’organizzazione di eventi: location, hotel, ristoranti e catering, fornitori di servizi e agenzie di eventi, destination management company e Pco.

La guida è consultabile qui.

[Scopri le destinazioni più sostenibili per eventi secondo il Global Destination Sustainability Index]