Destinazioni e sostenibilità per eventi carbon neutral: i risultati del GDS Index

  

Destinazioni e sostenibilità: un binomio sempre più imprescindibile. Anche nella fase di individuazione della destinazione nella quale organizzare eventi e congressi.

Per conoscere le destinazioni più virtuose anche quest’anno arriva il supporto del Global Destination Sustainability Index. Si tratta di un’analisi di benchmarking e di uno strumento per migliorare la sostenibilità delle destinazioni.

È stato istituito 6 anni fa per iniziativa dei soci scandinavi dell’International Congress and Convention Association-Icca e della multinazionale degli eventi Mci.

Gds Index: cos’è e come funziona

Gli obiettivi del Gds Index? Incoraggiare le destinazioni Mice e leisure ad adottare buone pratiche di impatto ambientale.

L’edizione di quest’anno ha considerato 73 destinazioni.

Sono state valutate con un punteggio da 1 a 100 sulla base di 71 indicatori che hanno valutato i 4 ambiti chiave delle prestazioni di sostenibilità di una destinazione. E cioè: la strategia ambientale e le infrastrutture della città, le prestazioni di sostenibilità sociale. E ancora, il supporto ai fornitori del Mice nell’adottare pratiche sostenibili e le iniziative compiute da Dmo e convention bureau.

Destinazioni e sostenibilità: l’effetto della pandemia

Un elemento da sottolineare è che durante lo stop forzato dovuto all’emergenza sanitaria molte Dmo hanno investito nell’integrazione di pratiche più sostenibili.

Come sottolinea Guy Bigwood, managing director del Gds-Index: «Il Covid-19 e la crescente attenzione pubblica e politica su temi quali uguaglianza, diversità e cambiamenti climatici ha avuto un enorme impatto positivo sulle destinazioni nel 2021».

Guy Bigwood, managing director del Gds-Index

Guy Bigwood, managing director del Gds-Index

Continua: «Quest’anno vediamo un’ondata di nuove strategie di destinazione sostenibili e azioni positive. Il 2021 sarà riconosciuto come un anno di svolta, non solo per una maggiore azione in materia di sostenibilità, ma anche come il periodo in cui il pensiero rigenerativo ha iniziato a essere più ampiamente integrato nei piani gestione delle destinazioni. È l’anno in cui la gestione delle destinazioni ha davvero avuto la precedenza sul marketing».

Le 10 destinazioni più sostenibili

Ecco le 10 destinazioni più sostenibili del 2021, con relativo punteggio complessivo, secondo il Gds Index

1 Göteborg 88,95%
2 Copenhagen 85,08%
3 Aarhus (Danimarca) 82.47%
4 Glasgow 82,35%
5 Reykjavík 80,32%
6 Tirolo 80,21%
7 Lione 79,54%
8 Zurigo 78,63%
9 Bordeaux 78,35%
10  Aalborg (Danimarca) 76,7%

Per la quinta volta Göteborg conquista il primo posto del ranking aggiudicandosi così il premio il leadership award.

Collage-immagini-Goteborg.

Per la quinta volta la svedese Göteborg si aggiudica il primo posto del ranking

Invece i riconoscimenti Innovation award e Most Improved award sono stati attribuiti rispettivamente a Copenhagen e Lione.

Approfondisci sulla collaborazione tra Goteborg e altri CVB europei, tra i quali Firenze

Guarda il video promozionale di Göteborg come destinazione per eventi e congressi

Annamaria Ruffini
Precedente

Annamaria Ruffini di Events in&out tra i 100 personaggi più influenti dell'event industry mondiale

sale per board meeting a Milano
Successivo

Con Workness Events & Club, nuove sale per board meeting a Milano