Meliá Milano di via Masaccio riapre con il nuovo stile urban green

  

Meliá Milano di via Masaccio riapre con un look tutto nuovo. Dopo i lavori di restyling durati un anno l’hotel 5 stelle a pochi passi da City Life svela uno stile urban green.

Il verde e l’utilizzo di materiali caldi come il legno sono infatti gli elementi che caratterizzano il nuovo Meliá Milano. Chicca della struttura è il rigoglioso giardino interno.

L’albergo del gruppo spagnolo Meliá Hotels International ha rinnovato il design delle aree comuni, della hall, del ristorante e del bar.

Inoltre, ha ampliato il centro congressi.

Scopri il nuovo stile di Meliá Milano di via Masaccio

Nella nuova hall scaffali di legno bifacciali separano le varie zone. Sulle mensole si alternano vasi di vetro e terracotta con immagini d’autore in bianco e nero.

I soggetti ritratti sono personaggi iconici degli anni Cinquanta e Sessanta. Tutti sono fotografati in ambientazioni milanesi. Ecco quindi i Beatles sulla terrazza del Duomo, Maria Callas e Giorgio Gaber nelle loro abitazioni e la couturière Biki con le modelle nell’atelier di via Sant’Andrea.

Sempre nella hall ci sono ampi tavoli condivisi dove leggere, mangiare o lavorare con il proprio tablet. Unico elemento rimasto del passato dell’hotel sono gli imponenti lampadari in cristallo.

Dalla lobby si accede al nuovo Ristorante Mamì.

interni-ristorante-Melia-MIlano

Gli interni del nuovo ristorante Mamì

La cucina proposta è italiana. Infatti, il menù è stato elaborato affinché ogni piatto segua la stagionalità degli ingredienti e possa raccontare una città, una regione o un luogo speciale del Belpaese.

Per quanto riguarda gli spazi per eventi, Meliá Milano dispone di un centro congressi di 2.000 metri quadrati di superficie.

sala meeting Melia MIlano

Le sale meeting sono 18 e la maggiore può accogliere sino a 520 persone.

L’hotel dispone di 291 camere. Sono divise in 8 tipologie, diverse per dimensione, posizione e servizi.

Scopri come sarà il Gran Meliá che nel 2023 aprirà a Milano nello storico Palazzo Venezia di piazza Cordusio.

Centrale Nuvola Lavazza
Precedente

La Centrale Nuvola Lavazza a Torino: eventi tra storia e tecnologia

Israele riapre al turismo
Successivo

Israele riapre al turismo: dal 19 settembre via libera a piccoli gruppi