salone mobile 2022

Il Salone del Mobile 2022 dal 7 al 12 giugno a Milano: nuove date

Il Salone del Mobile 2022 viene rimandato alle date 7-12 giugno. La decisione è di queste ore da parte del Cda di Federlegno Arredo Eventi, in accordo con Fiera Milano.

La presidente, Maria Porro, spiega le ragioni: «La decisione di posticipare consentirà di sfruttare al meglio e in piena sicurezza le potenzialità di una rassegna che quest’anno si presenterà ricca di novità».

La modalità di svolgimento sarà in presenza.

Salone del Mobile 2022 dal 7 al 12 giugno a Milano

Continua Porro: «La data di giugno favorirà inoltre una forte presenza di espositori e operatori stranieri, da sempre punto di forza del Salone, e garantirà alle aziende partecipanti i tempi giusti per progettare al meglio la propria presenza in fiera che, come sappiamo, richiede mesi di preparazione, dall’ideazione all’allestimento finale».

Quest’anno il Salone del Mobile 2022 punterà sulla sostenibilità.

[Approfondisci su eventi e congressi a Milano con l’intervista al convention bureau della città]

Vaccini non riconosciuti: un problema per le fiere

Per Aefi, l’associazione delle fiere italiane, il problema è rappresentato dai vaccini non riconosciuti da Ema, l’agenzia europea del farmaco.

«Con le attuali regole rischiamo la cancellazione di tutti i grandi eventi internazionali, con danni enormi nei confronti dei player fieristici e soprattutto delle imprese del made in Italy», spiega il presidente Maurizio Danese.

Continua: «Serve l’attivazione urgente di nuovi corridoi per consentire anche a operatori internazionali vaccinati non Ema di partecipare alle fiere in Italia. Se il Governo ha deciso – come giusto – di non chiudere le manifestazioni fieristiche, allo stesso tempo deve stabilire regole chiare per consentire l’accesso a tutti gli operatori della domanda, anche quelli i cui vaccini non sono riconosciuti dall’Agenzia europea del farmaco».

In particolare, l’associazione si riferisce ai mercati di Cina, Russia, Corea, Giappone e Medio Oriente.

Ecco perché le manifestazioni di Fiera Milano di fine gennaio e febbraio sono state tutte spostate a marzo e oltre. Da Homi a Homi Fashion & Jewels, Micam (calzature) e Mido (occhiali). Bit – Borsa internazionale del turismo è stata la prima a decidere di slittare dal suo mese canonico, a febbraio, al 10-12 aprile.

Maria Porro: chi è

Dal luglio scorso, Maria Porro è alla guida della più importante manifestazione di design a livello internazionale, qual è il Salone del Mobile.

Dal 2019 fa parte del Cda della Fondazione Altagamma.

Laureata in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Brera, prima di dedicarsi completamente al design ha lavorato per un decennio nel campo del teatro, dell’arte e dei grandi eventi come progettista, coordinatrice e curatrice firmando allestimenti in tutto il mondo.

Dal settembre 2020 è anche presidente di Assarredo, che riunisce i produttori di arredamento italiani.

Approfondisci su Salonemilano.it.