MissiOnewsTech & Web

Un anno di Nexi Travel Account: il business travel va alle banche italiane

Nexi Travel Account compie un anno: la soluzione di pagamento per aziende dedicata al business travel apre alle banche la possibilità di sfruttare le opportunità di ricavo offerte dai viaggi d’affari. «Mettiamo la nostra soluzione a disposizione degli istituti di credito che, fino a oggi, non si sono ancora affacciati al mercato delle trasferte di lavoro: non si tratta solo di creare nuove opportunità di business per le banche, ma anche di cambiare la modalità di gestione del credito erogato alle aziende, rendendola più attenta ai territori», argomenta Eugenio Taddeo, sales & partnership manager – Cards & Digital payments.

Nativo digitale e conforme alla direttiva Psd2, Nexi Travel Account può contare su un network di oltre 150 banche partner del Gruppo Nexi, aprendo al credito un mercato – quello del BT – che vale circa 20 miliardi di spesa, stando all’Osservatorio sui viaggi d’affari 2019.

Nexi Travel Account a Missionforum.it

L’integrazione di Nexi Travel Account con le principali Tmc è pressoché completata. Ora si valutano progetti dedicati con le travel management company piccole e medie operanti in Italia.

La spinta alla digitalizzazione viene dal fatto di essere “Psd2 by design”, nel senso che la soluzione è stata disegnata sul regolamento europeo.

Infine, rispetto alle principali offerte presenti sul mercato, tra i fattori distintivi di Nexi Travel Account c’è la possibilità di dilazionare i pagamenti fino a 60 giorni. Anziché ai consueti 30 offerti tipicamente delle carte di credito.

Di questi argomenti avremo modo di approfondire durante Missionforum.it all’interno del panel “Digital e sostenibile: il new normal della mobilità” che con Eugenio Taddeo, di Nexi, vede partecipare il leader dell’Internet of things nell’automotive Geotab e due professionisti che nelle rispettive aziende stanno applicando nuovi processi di digitalizzazione e sostenibilità.

Saranno con noi Eliana Giovannetti, travel e event manager di Nike Emea South e Alessandro Benoldi, dell’ufficio Acquisti e fleet management in Cedacri. Sia l’organizzazione degli eventi aziendali sia della mobilità sono interessate da attenzioni innovative che cambiano gli acquisti dei servizi nonché l’esperienza per il dipendente-utilizzatore. Siano essi viaggiatori, partecipanti ad un evento corporate oppure assegnatari di un’auto aziendale.

Approfondisci sul programma di Missionforum.it e iscriviti per seguire il panel di tuo interesse, il 3 marzo.

Hilton prepara nuovi hotel in Italia
Precedente

Hilton prepara nuovi hotel in Italia: intervista a David Kelly

nuova mobilità aziendale
Successivo

La nuova mobilità aziendale tra sostenibilità e rischio nel viaggio d’affari