AccomodationFood & ServicesMissiOnews

Il protocollo di accoglienza di NH Hotels, anche per gli eventi

Il protocollo di accoglienza in sicurezza di NH Hotels si chiama Feel safe at NH. Comprende 700 modifiche agli standard operativi e ridisegna completamente la customer experience.

Avvallate da esperti in diversi settori, queste misure saranno implementate nelle 364 strutture del gruppo.

Feel Safe at NH comprende 10 linee di azione: dai processi aggiornati di pulizia e sanificazione di ogni spazio in hotel, alle nuove soluzioni digitali. E ancora, dai rivisitati protocolli per la gestione dei ristoranti alle politiche di distanziamento sociale, fino a controllo e depurazione dell’aria e dell’acqua.

In ogni albergo ci sarà un responsabile di riferimento che sarà incaricato dell’implementazione del piano, nonché della formazione e monitorerà l’utilizzo sostenibile e responsabile dei dispositivi di protezione individuale.

In Italia, a giugno, l’azienda alberghiera spagnola ha previsto la riapertura delle seguenti 18 strutture: NH Venezia Rio Novo e gli alberghi di La Spezia, Trento, Parma, Padova, Bologna De La Gare, Savona Darsena, Firenze, Palermo, Catania Parco degli Aragonesi, Pisa, Collection Torino Piazza Carlina, Collection Milano President, Collection Genova Marina, Collection Roma Palazzo Cinquecento, Collection Roma Fori Imperiali, Collection Grand Hotel Convento di Amalfi e Collection Taormina.

Protocollo di accoglienza di NH Hotels con Sgs

La digitalizzazione dei servizi riveste un ruolo primario nel nuovo protocollo di accoglienza per la ripresa delle attività dopo il Coronavirus.

Con l’obiettivo di ridurre al minimo le interazioni tra le persone e il contatto con le superfici, NH Hotels ha implementato:

  • Fastpass: la combinazione di tre servizi; online check in, choose your room e online check outDuqnue, un pieno controllo digitale sul soggiorno
  • Mobile guest services: una piattaforma mobile attraverso la quale gli ospiti potranno accedere a tutte le informazioni e i servizi dell’hotel. Ad esempio ordinare il servizio in camera, il mini bar o prenotare un tavolo per la colazione
  • Instant communication channel: una chat di dialogo con il team dell’hotel

Contemporaneamente, tutti i dipendenti riceveranno una formazione ad hoc e saranno effettuati – giornalmente all’arrivo in hotel – controlli di valutazione medica preventiva per tutti gli staff e collaboratori.

Approfondisci in questo articolo sull’argomento dei nuovi schemi di hospitality.

protocollo di accoglienza

Feel Safe at NH_10 pillars

Food and beverage in hotel dopo il Covid19

Le aree food & beverage vengono riorganizzate: dalla logistica alla preparazione dei cibi, delivery, consumo e modalità di pagamento. NH Hotel Group richiederà, inoltre, certificazioni sanitarie ai propri fornitori. Oltre ad un procedimento di consegna che consegna che rispetti rigidi protocolli.

Infine, sono stati aggiornati tutti gli standard di manipolazione degli alimenti per ridurre al minimo i passaggi e rafforzati i servizi come quello in camera, à la carte o da asporto.

In caso di eventi, sono previsti menu e processi specificamente studiati per questo tipo di accoglienza.

In hotel, norme per il distanziamento

Le aree comuni dell’hotel saranno dotate di segnaletica che delimiterà le zone in modo da evitare assembramenti, garantendo sempre la distanza minima indicata dalle normative locali.

Gli arredi e gli spazi saranno ridisegnati in modo da rispettare gli standard di distanziamento sociale. Inoltre, lo staff dell’hotel sarà formato in modo adeguato per aiutare gli ospiti a rispettare, in ogni momento, questi requisiti specifici.

Protocolli e dispositivi di protezione individuale

I collaboratori avranno sempre a disposizione i dispositivi per tutelare se stessi e la salute degli ospiti. Dunque mascherine, guanti e gel idroalcolici autorizzati.

Inoltre saranno disponibili per collaboratori, ospiti o fornitori tutti quegli elementi che aiutano a preservare ulteriormente la sicurezza e l’igiene degli spazi per meeting ed eventi, oltre agli schermi in plexiglass alla reception, se necessario.

La purificazione dell’acqua e qualità dell’aria

Spiegano dalla catena: «Le superfici e le aree di movimentazione saranno mantenute sempre estremamente pulite e i sistemi di purificazione dell’aria e dell’acqua saranno più che mai controllati, rivedendo e rafforzando, tra gli altri, i protocolli Hvac (Heat, ventilation and air conditioning).

Gli hotel aumenteranno la frequenza delle ispezioni, il controllo della disinfezione dell’acqua. Soprattutto in vista dell’estate che sta arrivando, della qualità dell’acqua di piscine ed aree esterne.

Il concierge informa

Ovunque, gli staff sono formati per supportare gli ospiti nella localizzazione di ospedali. Così come di centri medici e farmacie, tra gli altri punti di interesse.

Il personale sarà anche in grado di consigliare i mezzi di trasporto più idonei che rispetteranno i criteri e le normative sanitarie locali.

Inoltre, gli ospiti potranno utilizzare i servizi sanitari disponibili negli altri hotel NH presenti in città, come il gel disinfettante o i dispositivi di protezione individuale, nonchè accedere ai servizi F&B degli altri hotel della catena conformi alle nuove procedure.

Sai che il gruppo spagnolo ha rilevato la gestione degli ex Boscolo?

Diritto al rimborso
Precedente

Diritto al rimborso: l’Antitrust chiede di correggere la norma italiana

Business travel attende
Successivo

Il business travel attende per ripartire: intervista a Italo Treno