sixt rent car business travel

Sixt Rent A Car e il business travel: gli sviluppi del noleggiatore

Sixt Rent A Car per il business travel: il noleggiatore introduce nuovi servizi digitali mirati alle aziende. Dopo l’app Sixt Ride che prenota i taxi a Roma, ecco Sixt Express per un pick up della vettura senza passare dal banco. Ne parla Angelo Ghigliano, VP & managing director di Sixt Italia, responsabile per operation, fleet, performance & skills, sales e marketing, in questa video intervista:

 

In Italia, la divisione di noleggio a breve termine è presente in 44 punti con capillarità negli scali aeroportuali e nelle stazioni ferroviarie. A breve apriranno 4 nuove branch in centro città, mentre negli Stati Uniti l’espansione la vede impegnata nell’apertura di altre 10 location.

Sixt e il business travel: nuova lounge a Milano Malpensa

Intanto a Milano Malpensa (Terminal 1) è stata inaugurata la lounge Diamond per i titolari dell’omonima carta fedeltà. Questi ultimi beneficiano di accesso prioritario ad una selezione di veicoli premium, sempre disponibili in un parcheggio riservato situato a pochi passi di distanza.

In più, lo spazio è offerto per un break, anche d’affari oltre che di relax. Infatti, è attrezzato con postazioni di lavoro. Così come accade negli aeroporti di Venezia, Firenze, Olbia, Roma e Napoli.

La card Diamond è assegnata ai clienti prioritari, su invito. Garantisce l’upgrade automatico al gruppo di veicoli di categoria immediatamente superiore, la priorità di prenotazione, il comodo servizio “fast lane” e la certezza, una volta eseguite tutte le operazioni per il noleggio, di poter raggiungere l’auto in pochi passi.

Ghigliano: «Sixt continua il suo percorso di espansione nel mercato italiano perseguendo il proprio obiettivo di posizionamento premium. Un traguardo che intende raggiungere non solo attraverso il noleggio di vetture di alta gamma per l’ambito leisure e business, a breve o lungo termine, flessibile e personalizzabile,ma anche attraverso l’elevata professionalità e attenzione al cliente».

A livello globale, l’azienda sta ottenendo risultati straordinari.

Il primo trimestre del 2022 è stato il migliore (tra quelli iniziali) nella sua storia. L’avanzamento delle quote di mercato in Europa e negli U.S.A. fanno aumentare i ricavi del 76% rispetto al primo trimestre del 2021, raggiungendo 580,8 milioni di euro ( +15% rispetto al primo trimestre 2019). In particolare, Sixt è ora presente in 28 dei 30 principali aeroporti statunitensi.

L’anno scorso, l’utile al lordo delle imposte è stato di 442 milioni di euro, un record della sua storia aziendale.

[Approfondisci su Sixt+, il noleggio a lungo termine]

Nella foto di apertura, a DX Angelo Ghigliano inaugura la lounge a Milano Malpensa