Travelport e Amex Gbt

Travelport e Amex Gbt rinsaldano la partnership strategica

Travelport e Amex Gbt hanno annunciato di aver rinnovato la loro partnership strategica. Quanto messo sul piatto dalla società tecnologica, che fornisce prenotazioni per migliaia di fornitori di viaggi in tutto il mondo, e dalla piattaforma di viaggi B2B si basa su tecnologie di nuova generazioneQueste constano in Travelport+ verso la quale la Tmc americana migrerà.

I miglioramenti contenuti in Travelport+ puntano a migliorare l’accesso ai contenuti. Come? Fornendo maggiori capacità di vendita al dettaglio e aumentando la produttività per i consulenti di viaggio.

In realtà Travelport e Amex Gbt collaborano da più di 40 anni, come ricorda Jason Toothman, chief commercial officer – agency di Travelport. «Utilizzare Travelport+ andrà a vantaggio sia di Amex Gbt che dei suoi clienti aziendali. A tutto vantaggio della gestione dei loro viaggi. L’introduzione delle funzionalità di Travelport+ e gli altri miglioramenti miglioreranno la qualità dei prodotti per clienti, viaggiatori e fornitori di Amex Gbt».

Gli fa eco John Bukowski, vice president, content and strategic sourcing di Amex Gbt: «Il nostro accordo con Travelport rimane incentrato sull’innovazione. Travelport+ e la visione condivisa per far progredire la vendita al dettaglio di viaggi con la tecnologia moderna e la semplificazione dei processi aiuteranno il mercato Amex Gbt».

Travelport e Amex Gbt, il giro d’affari cresce

Intanto continua il recupero del fatturato di Amex Gbt dopo due anni di pandemia dove, per forza di cose, il settore dei viaggi d’affari ha proseguito “a singhiozzo”.

I dati mostrano che nel secontro trimestre 2022 l’azienda ha raggiunto il 76% del volume d’affari dello stesso periodo del 2019. Le entrate del periodo aprile-giugno sono aumentate del 217% su base annua, a 486 milioni di dollari, con 388 milioni elencati come “ricavi di viaggio” e i restanti 98 milioni come “prodotto e ricavi da servizi professionali”.

Il Ceo Paul Abbott attribuisce la crescita dei ricavi all’acquisizione di Egencia, la divisione corporate travel del gruppo Expedia. In aggiunta: l’aumento delle commissioni di gestione, il recupero dei viaggi post-pandemia e l’aumento della domanda Mice.

Negli ultimi 12 mesi, Amex Gbt ha acquisito nel portafoglio clienti varie aziende tra cui la multinazionale americana JP Morgan Chase. La Tmc prevede che la ripresa delle transazioni raggiungerà circa il 74% dei livelli del 2019 per l’anno in corso.

Abbott afferma che mercati come la Cina, che non si sono ancora aperti ai viaggi internazionali, presentano “opportunità di crescita delle transazioni”. Questo nonostante criticità come i vincoli operativi delle compagnie aeree e altri fattori macroeconomici.

Advertisement

Lascia un commento

*