MissiOnewsTrasporti

Treni ad alta velocità, Italia al 7° posto per estensione della rete

I treni ad alta velocità sono il presente e il futuro dei trasporti sulle medie percorrenze. E l’Italia, con un’estensione di 1000 km di linea si posiziona al 7° posto al mondo e al 4° in Europa per chilometri di binari.

Ecco i risultati di una ricerca (condotta a giugno 2019) resa nota da Omio, la piattaforma digitale specializzata nella prenotazione di viaggi in treno, autobus e aereo. Una piattaforma dove si possono confrontare le principali reti ferroviarie ad alta velocità presenti nel mondo.

Reti che sorte inizialmente in Europa, si sono estese all’Estremo Oriente  e all’Arabia Saudita, in attesa che anche gli Usa entrino nella partita con le tratte tra Houston e Dallas, tra San Francisco e Los Angeles – ancora in alto mare nonostante le grandi somme stanziate – e quelle sulla East coast, dove già alcuni treni corrono tra Boston e Washington a velocità massime attorno ai 240 km/h, quindi ancora lontani dai record europei e asiatici.

Scopri il record di velocità del Frecciarossa 1000.

Treni ad alta velocità: Cina leader mondiale, Spagna leader europeo

Con i suoi 31.000 km di linee ferroviarie ad alta velocità, la Cina è di gran lunga il Paese al mondo che più ha investito nel settore. A questi si aggiungono altri 7.207 km in costruzione, ossia 8 volte la lunghezza della rete italiana (896 km), entrata in funzione nel 1992 con la “direttissima” Firenze-Roma che fino al decennio scorso era l’unica linea dove i treni potevano correre a 250 km/h.

Qui vedi il video di 10 anni di alta velocità con Trenitalia.

Al secondo posto il Giappone, dove i treni Shinkansen raggiungono punte di 320 km/h su poco più di 3.000 km di rete (altri 402 sono in costruzione). Presto però il Paese del Sol Levante sarà superato dalla Spagna, che dopo la morte di Francisco Franco ha investito in autostrade e ferrovie ad alta velocità: se oggi la rete copre 2.852 km, nel giro di qualche anno sarà di 900 km in più.

Giù dal “podio” di questa classifica ci sono perlopiù paesi europei, come si può vedere dalla tabella in basso, se si eccettuano la Corea del Sud e l’Arabia Saudita.

Leggi come anche il Marocco è entrato nella Tav.

Punteggi in base a velocità, lunghezza della rete in funzione e in costruzione

Partendo da una lunga lista di Paesi con un’infrastruttura ad alta velocità avanzata, è stata stilata una classifica dei primi 20 in base alla velocità massima ed effettiva dei treni, alla lunghezza delle tratte in funzione e a quella delle tratte in costruzione.

L’Europa vanta sei Paesi tra i primi 10 classificati della lista ed è l’unico continente in cui i treni ad alta velocità attraversano i confini nazionali, collegando gli stati tra loro. Il treno Eurostar, ad esempio, lanciato per la prima volta nel 1994, collega Londra, Parigi e Bruxelles. Presto – si spera – anche Italia e Francia saranno collegate da una ferrovia ad alta velocità, parte di una linea più lunga che attraverserà tutta l’Europa.

In Italia da non dimenticare il caso di NTV che con Italo ha cambiato lo scenario di mercato, aprendolo alla libera concorrenza, esempio raro in Europa.

Approfondisci sull’intermodalità, key word del piano nazionale dei trasporti.

La classifica mondiale dei treni ad alta velocità

Classifica Paese Tipo di treno Km rete In costruzione
 Velocità max d’esercizio  Record di velocità
1 Cina CR400BF 31.043 7.207 350 km/h 420 km/h
2 Giappone Shinkansen 3.041 402 320 400
3 Spagna AVE 2.852 904 310 404
4 Francia TGV POS 2.734 0 320 575
5 Germania ICE 1.571 147 300 368
6 Corea del Sud KT 887 0 305 421
7 Italia AGV 575 1000 53 300 394
8 Turchia TCDD HT65000 594 1.153 250 250
9 Austria ICE 263 281 250 275
10 Arabia Saudita Talgo 350 453 0 300 365

11: Belgio, 209 km
12: Marocco, 200 km
13: Regno Unito, 113 km
14: Taiwan, 354 km
15: Russia, 895 km
16: Usa, 735 km
17: Paesi Bassi, 90 km
18: Polonia, 224 km
19: Svezia, 190 km
20: Svizzera, 144 km

L’articolo è stato aggiornato il 26 agosto 2019 con ulteriori specifiche fornite da Omio. In particolare RFI ha precisato che la rete ad alta velocità misura mille chilometri cui si aggiungono 371 Km di linee in costruzione. Trenitalia, invece, fa sapere che l’ETR 1000 può raggiungere la velocità massima di 400 Km orari e non 394 come precedentemente riportato da alcune fonti.

Gattonino rilascia il self booking tool
Precedente

Gattinoni vara Click4You, il nuovo self booking tool

business travel FTO
Successivo

Il business travel in FTO pesa, l’associazione preme sull’APJC iata