MissiOnewsTrasporti

Treni Covid tested al via: si sale solo con tampone negativo

Anche i treni diventano Covid tested, al pari dei voli. Dal 16 aprile, Trenitalia dà il via a due Frecciarossa no-stop Roma-Milano, sui quali si sale solo se negativi al Covid. Nelle stazioni è possibile effettuare il test gratis. I due servizi coinvolti sono quello delle 8.50 da Roma e da Milano alle 18. Come da disposizioni ancora in vigore, la capacità di riempimento è limitata al 50%.

Se l’esperimento avrà successo, la compagnia ferroviaria valuterà di introdurlo su altre destinazioni.

Anche ai passeggeri già vaccinati è richiesta la certificazione di negatività di un tampone. Trenitalia informa che il personale a bordo, dai macchinisti agli addetti alla pulizia, eseguono i testi Covid19 prima di prendere servizio.

Treni Covid tested da Roma a Milano

I due treni Covid tested sono i seguenti:

FR 9618 Roma Termini – Milano C.le partenza ore 08:50

FR 9653 Milano Centrale – Roma T.ni partenza ore 18

Come funziona?

Per chi si presenta con un tampone Covid19 negativo (molecolare oppure antigenico rapido), è sufficiente presentarsi 45 minuti prima della partenza e prendere posto sul treno con la propria prenotazione.

L’esame medico deve essere effettuato 48 ore prima.

I gazebo in stazione: test rapido prima di salire a bordo

Sia nel terminal romano sia in quello milanese è presente anche un gazebo della Croce Rossa Italiana che esegue i test gratuitamente, in questo caso è necessario presentarsi 150 minuti prima. Previa prenotazione.

Le strutture si trovano «in corrispondenza delle Mura Serviane in piazza dei Cinquecento, mentre a Milano al piano terra vicino all’ingresso della metropolitana», spiega Trenitalia nel suo blog.

Qui personale si occupa di accogliere i clienti dei treni Covid tested, verificare il titolo di viaggio e la prenotazione del tampone, gestire le file e registrare i dati richiesti per l’esecuzione dell’esame.

Nel caso il passeggero risulti positivo, viene rimborsato il biglietto anche se acquistato a tariffe scontate.

Trenitalia è certificata per la sicurezza biologica

E’ bene sapere che Trenitalia è stata la prima impresa ferroviaria al mondo ad aver ottenuto la Biosafety trust certification del Rina.

Le procedure per la gestione della prevenzione e del controllo delle infezioni da agenti biologici si basa su molteplici azioni. Di cui ricordiamo, brevemente, il safety kit introdotto nel maggio 2021, i 18mila dispenser di gel igienizzante per le mani sui treni regionali, Frecce e Intercity, infine oltre 135mila carrozze sanificate.

La sosta nelle stazioni è programmata per un tempo maggiore proprio per effettuare pulizie approfondite.

E ancora, su tutti i 1.200 regionali viene distribuito Gel XGerm di Amuchina, eletto prodotto dell’anno 2020. Da oggi, 12 aprile, e per tre giorni, in 21 stazioni italiane vengono distribuite gratuitamente 750mila confezioni monodose dell’igienizzante di Angelini Pharma.

Industria alberghiera italiana
Precedente

L'industria alberghiera italiana perde già 1,6 miliardi nei primi due mesi

voli delta air lines Covid19
Successivo

Voli Delta Air Lines Covid19: ecco le procedure per gli Stati Uniti