AccomodationGreenMissiOnewsTrasporti

Yoga day 2019: dove praticarlo in viaggio

Si celebra oggi in tutto il mondo lo yoga day 2019. Il 21 giugno è infatti la data scelta dalle Nazioni Unite per celebrare la Giornata Internazionale dello Yoga, istituita ufficialmente nel dicembre del 2014 dall’Assemblea Generale dell’ONU con il supporto di 175 paesi.

L’antica pratica fisica, spirituale e mentale ha avuto origine in India e oggi è coltivata da oltre 300 milioni di persone. La ricerca del benessere e dell’equilibrio psico-fisico è la molla che spinge cittadini di tutto il mondo a cimentarsi nelle varie forme dello yoga. E il settore del travel risponde al trend in costante crescita.

Le 6 destinazioni yoga italiane top

Sono mete dove celebrare non solo lo yoga day 2019, ma dove trascorrere le vacanze le 6 destinazioni italiane top per praticare lo yoga consigliate dal portale Volagratis.com.

Carnia

1 Carnia
Nella regione dell’alto Friuli, rifugi e strutture di montagna accolgono non solo gli amanti del trekking ma anche chi cerca uno spazio nel quale fare meditazione. Alloggi fatti di legno che profumano di resina, circondati da prati ricchi di erbe spontanee, ospitano giornate dedicate al raggiungimento del benessere psicofisico attraverso lezioni di yoga anche del lontano e affascinante Kashmir.

2 Parma
Nel cuore dell’Appennino Tosco Emiliano, nella provincia di Parma, agriturismi, hotel, bed & breakfast e agricampeggi offrono moltissime attività all’aria aperta, dalle lezioni di yoga ai massaggi shiatsu, passando per le passeggiate a cavallo.

3 Pisa
Tra città d’arte e vigneti, alcune agriturismi organizzano corsi di yoga e meditazione, sia all’interno di sale attrezzate sia all’aperto su piattaforme in legno che si affacciano sul panorama.

4 Salento
Le associazioni che organizzano eventi dedicati allo yoga non mancano ma ci sono anche vere e proprie strutture, masserie in primis, che accolgono ogni giorno i loro ospiti con un’offerta fatta di corsi e ritiri ayurvedici.

5 Appennino Lucano
Tra boschi di querce del Parco nazionale dell’Appennino Lucano alcune case storiche sono state ristrutturate secondo i principi guida della bio edilizia e sono state trasformate in strutture che offrono un’ampia gamma di servizi, corsi e ritiri di yoga che rimettono in contatto con sé stessi e con l’ambiente.

6 Ragusa
La provincia di Ragusa è una destinazione che sembra aver reso la meditazione uno dei suoi punti di forza. Qui le strutture con centri dedicati al benessere psicofisico sono affiancate da tantissimi corsi ed eventi organizzati in luoghi insoliti. Si può meditare sulla spiaggia, nel bel mezzo della campagna ragusana, in sale super attrezzate, ma anche a bordo di barche a vela o tra i Monti Iblei.

Yoga day 2019, gli hotel

Laqua Charme&Boutique, il boutique hotel sulla costiera amalfitana dello chef Antonino Cannavacciuolo, lancia il pacchetto yoga. Prevede lezioni in riva al mare all’alba e al tramonto, tour alla scoperta dei tesori della costiera amalfitana o un’esperienza in barca alla volta di Capri, un massaggio rilassante di 45 minuti, un trattamento viso anti-age drenante e defaticante e una cena con menu degustazione per 2 persone in un rinomato ristorante di Sorrento.

Il 4 stelle di 6 camere può anche essere interamente affittato  per svolgere sessioni di gruppo di yoga settimanali.

L’Oasi Zen de La Caravelle Club Med

Altro nuovo indirizzo cult per yoga è La Caravelle, il resort in Guadalupa di Club Med. Dopo un completo restyling per il quale sono stati investiti 40 milioni di euro, riaprirà a dicembre con l’Oasi Zen. Situata in una zona isolata del resort, è un’area riservata gli adulti con spiaggia con lettini lounge, piscina vista oceano con jacuzzi e una capanna yoga. Qui ci sono le 30 nuove deluxe e 12 nuove suite con vasca idromassaggio e vista sul mar dei Caraibi.

Leggi qui come a Berlino le camere d’albergo seguono il mood.

Yoga in aeroporto

Prepararsi ad affrontare il jet lag praticando lo yoga in aeroporto? Si può fare. Sono infatti sempre più numerosi gli scali che mettono a disposizione dei viaggiatori sale dedicate alla pratica dello yoga e alla meditazione.

Leggi qui la classifica dei 10 aeroporti più wellness del mondo, cioè con servizi e strutture per assicurare il benessere dei passeggeri.

I 10 aeroporti più wellness

1 Frankfurt Airport (FRA), Francoforte
2 Schiphol Airport (AMS), Amsterdam
3 Dubai International Airport (DXB), Dubai
4 Changi Airport (SIN), Singapore
5 Hong Kong International Airport (HKG), Hong Kong
6 Vancouver International Airport (YVR), Vancouver
7 John F. Kennedy International Airport. (JFK), New York
8 Haneda Airport (HND), Tokyo
9 San Francisco International Airport (SFO), San Francisco
10 Toronto Pearson International Airport (YYZ), Toronto

Al primo posto si piazza l’aeroporto di Francoforte. Dispone di 2 sale completamente equipaggiate dotate di specchi, tappetini e uno schermo con video tutorial. Una sala si trova al Gate C del terminal 1, l’altra al Gate D del terminal 2.

Anche le compagnie aeree coccolano chi pratica yoga

All’aeroporto di Hong Kong Cathay Pacific ha da pochi mesi aperto The Sanctuary by Pure Yoga.

The Sanctuary by Pure Yoga

Situato all’interno della lounge di Business Class The Pier, The Sanctuary by Pure Yoga si estende su 700 metri quadrati ed è diviso in 2 zone: The Body Sanctuary The Mind Santuary. La prima è uno spazio dedicato allo yoga con video tutorial che propongono esercizi per migliorare la circolazione, la mobilità articolare e rilassare la mente. The Mind Santuary è invece un’oasi della meditazione declinata in 2 opzioni: audio meditazione con iPad e cuffie anti-rumore, e meditazione contemplativa con cuscini che facilitano la pratica dello yoga Tatraka.

Nel Mice, Mandarin Oriental ha lanciato i mindful meetings.

Forest bathing: il nuovo trend del benessere

Si chiama forest bathing e si ispira alla pratica giapponese dello shinrin-yoku, cioè l’immergersi nei boschi per riavvicinarsi a se stessi. È questo il nuovo trend del benessere che mixa escursionismo, yoga ed esplorazione.

Secondo recenti studi, respirare le sostanze aromatiche sprigionate dagli alberi allieva i bronchi, abbassa la pressione sanguigna e i livelli di zuccheri nel sangue. Non solo: aumenta la capacità di concentrazione e la memoria favorendo il rilassamento.

Il territorio del Salisburghese

Se il Giappone è troppo lontano per dedicarsi al forest bathing c’è una meta più vicina dove praticarlo: il Salisburghese. Nel territorio alpino austriaco si trova, per esempio, Bad Hofgastein, centro termale che offre 2 sentieri escursionistici dedicati al forest bathing. A pochi chilometri da Salisburgo l’hotel 4 stelle Hammerschmiede interpreta il forest bathing anche con esercizi di respirazione nella foresta e yoga e un percorso Kneipp allestito in un ruscello.

In occasione dello yoga day 2019 al Parco Sempione di Milano è in programma oggi una sessione collettiva aperta a tutti di yoga e meditazione  che si prospetta come il più grande raduno di yoga in Italia. Anche Roma celebra lo yoga day 2019 con il festival di cultura e musica indiana SummerMela: appuntamento questa sera in Campidoglio per una sessione aperta di yoga.

Leggi qui perché è il fattore umano il vero driver del cambiamento nell’hospitality.

skytrax 2019
Precedente

Skytrax 2019: Lufthansa è l'unica a tenere testa alle aerolinee orientali

Uvet Global Business Travel
Successivo

Uvet Global Business Travel rinnova la piattaforma web di comunicazione