MissiOnewsTrasporti

C’è Palermo nel network Air France. E uno chef stellato in business

Air France collega Palermo e Parigi: dopo 25 anni la compagnia francese torna a collegare il capoluogo della Sicilia con la Francia. Sono quattro i servizi settimanali, operativi fino al 1° settembre. Una tratta estiva, dunque, su una destinazione che si sta mettendo in evidenza nel turismo e negli investimenti alberghieri, sia nel segmento lusso con Rocco Forte sia in quello budget con B&B Hotels.

“Il ritorno di Air France è motivo di orgoglio e soddisfazione – affermano Giovanni Scalia e Tullio Giuffré, ceo e presidente di Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo – e indica che la Sicilia rimane una delle mete più amate per il mercato francese. Questo collegamento, inoltre, permette di raggiungere facilmente Palermo non solo da Parigi, ma da decine di destinazioni in tutto il mondo aumentando l’accessibilità internazionale del territorio”.

Tra i proseguimenti oltre i suoi hub di Parigi e Amsterdam, il gruppo ha rinforzato sugli Stati Uniti, incrementando la capacità del 4-5%. Due i nuovi collegamenti introdotti quest’anno: Boston (Klm) e Dallas (AF).

In particolare, Dallas-Forth Worth è la 13esima destinazione negli Usa e durante la stagione estiva (fino al 1° settembre) viene operata con Airbus A330 completamente rinnovati e dotati di wi-fi. Boston è la 17esima destinazione nord-atlantica servita direttamente da Air France, che utilizza sempre A330-300 con 30 posti in business class e 40 Economy Comfort.

In tutto, sul Nordamerica sono servite 28 destinazioni negli States, in Canada e in Messico con voli diretti AF, Klm e Delta da Italia, Francia e Olanda. Si stima di movimentare oltre 600mila passeggeri sulla direttrice Italia-Nordamerica. “Circa il 13-15% dei passeggeri viaggerà in classe business”, fanno sapere le due compagnie aeree, il dato non contempla tutti i coloro che viaggiano per lavoro, ma solo quelli in classe d’affari.

Chef stellato in business class

Gli investimenti nel servizio di bordo vedono Air France migliorare il menù della business class. A partire da settembre i clienti troveranno tre nuovi piatti firmati da Daniel Rose, lo chef stellato americano innamorato della cucina francese. Daniel Rose è chef e partner di Le Coucou a New York e chef e proprietario di Chez La Vieille e La Bourse et La Vie a Parigi.

Air France collega Palermo e Parigi

Daniel Rose

Tre sue creazioni saranno servite a bordo dei voli Air France in partenza dagli Stati Uniti (Atlanta, Boston, Chicago, Dallas, Detroit, Houston, Los Angeles, Minneapolis, New York, San Francisco, Seattle e Washington) e dal Canada (Montreal, Toronto e Vancouver) verso Parigi Charles de Gaulle; verranno rinnovate ogni due mesi.

Ecco pollo gratinato con cipolle (da settembre ad ottobre 2019 e da marzo ad aprile 2020), paté di pollo caldo con foie gras (da novembre a dicembre 2019 e da maggio a giugno 2020) e merluzzo bianco con mousse di rapa e ‘burro bianco’ (da gennaio a febbraio 2020 e da luglio ad agosto 2020).

Il programma di fidelizzazione per i business traveller Bluebiz ha accolto nuove compagnie aeree che permettono di accumulare punti e regala 2mila miglia ai nuovi iscritti entro il 31 agosto.

Il bonus di benvenuto viene accreditato sul conto dopo il primo volo e per poterlo ricevere si deve inserire sul sito il codice E19IT2 al momento dell’iscrizione. C’è tempo fino al 31 agosto 2019 e il bonus verrà accreditato sul primo volo effettuato entro il 31 dicembre 2019.

L’iscrizione al programma fedeltà della compagnia aerea di bandiera franco-olandese è gratuita.

Scopri in questo video in anteprima i colori del nuovo A350-900 che solcherà i cieli da ottobre 2019.

pil reale è debole
Precedente

L’Uvet Travel Index tra Pil reale debole e record di occupazione

Conti Travel
Successivo

Gds e Tmc, la case history di Travelport e Conti Travel