MissiOnewsSenza categoriaTech & WebTrasporti

Più digital e più corporate, emergono le due anime di Alitalia

Un’Alitalia più digital e corporate: così si delinea il nuovo corso della compagnia nazionale in vista della scadenza del 15 ottobre per conoscere la composizione societaria di Fs, Atlantia e Delta Air Lines nella newco. E mentre San Francisco viene confermata nel network dell’estate 2020, da giugno e da Roma, ecco i risultati dei ricavi generati dalle Pmi e dalle prenotazioni via App e dal sito web. Due performance che confermano la bontà della strategia sviluppata intorno al business travel, come abbiamo più volte scritto su queste colonne.

In agosto, il fatturato del traffico generato dalle aziende è raddoppiato. “Una crescita, la più alta dall’inizio dell’anno, determinata non solo dall’incremento dell’8,5% del numero di piccole e medie imprese iscritte ad ‘Alitalia Business Connect’, il programma di fidelizzazione dedicato, ma anche dalla progressione del 30% di viaggiatori delle piccole e medie imprese”, spiegano dalla società.

Oggi sono oltre 20mila le Pmi aderenti alla piattaforma dedicata, sia in Italia che all’estero.

La strategia commerciale focalizzata sul business travel vede una divisione dedicata ai viaggiatori d’affari che attraverso Business Connect accumulano le miglia-premio su un conto aziendale. Queste ultime possono essere utilizzate per l’acquisto di biglietti aerei o di altri servizi. Inoltre, le imprese iscritte hanno a disposizione un numero telefonico esclusivo del servizio clienti per informazioni e assistenza.

Alitalia più digital e corporate, il 40% dei biglietti acquistati

Parallelamente al fatturato corporate aumentano anche i ricavi relativi all’app. Nei primi 8 mesi salgono del 48% rispetto all’anno precedente. Complessivamente il 40% dei biglietti commercializzati proviene dai canali digitali, dunque l’app e il sito alitalia.com. Il dato migliora di 5 punti percentuali.

Più in generale, gli strumenti digitali prendono piede per diverse operazioni: oggi la quota di check-in online, attraverso tutte le opzioni (sito, app e chioschi), ha raggiunto il 60% in media. La performance è migliorata grazie a nuove funzionalità. Ad esempio, è possibile effettuare l’accettazione online contemporaneamente per tutti i passeggeri presenti nella prenotazione, oltre a salvare le carte di imbarco sul wallet di Google o di Apple, infine condividerle via Whatsapp.

Anche i per i voli operati da compagnie aeree partner di Alitalia è possibile il check-in online, inoltre i servizi aggiuntivi acquistabili sono svariati tra posti più comodi a bordo, eccedenza bagaglio, assicurazione di viaggio, accesso alle lounge.

best western italia
Precedente

16 nuovi hotel Best Western in Italia nel 2019

Tecnologia negli aeroporti
Successivo

Aeroporti sempre più automatizzati, tra e-Gate e scan self service