AccomodationMissiOnews

Atahotels chiude 8 hotel in Italia, 5 sono a Milano

Otto alberghi da chiudere in Italia, di cui ben cinque a Milano: è il piano Atahotels contestato duramente ieri dai dipendenti delle strutture interessate nel corso di un presidio inscenato all’Executive Atahotel di Milano dove era in corso l’ultima giornata dedicata al calciomercato italiano.

Lo stesso Executive è una delle strutture interessate al piano di ridimensionamento della catena alberghiera.  Le altre sono il Residence De Angeli, il Residence Ripamonti, l’Hotel Quark e il Residence Class sempre a Milano ed inoltre il Villa Pamphili di Roma, il Resort Tanka Village Villasimius e il Residence Planibel La Thuile ad Aosta.

La Filcams Cgil di Milano fa sapere che oltre i 179 dipendenti di Atahotel, saranno coinvolti anche gli operatori della ristorazione, gestita da FeDe Group e tutte le addette alla pulizia e sanificazione camere, servizio quest’ultimo affidato in appalto a società terze. Il totale dei posti di lavoro a rischio supera di ben oltre le 400 unità.
E’ stato immediatamente proclamato lo stato di agitazione con conseguente sciopero in tutti gli Hotels coinvolti.

Precedente

Tutti a caccia di Carolyn McCall

Successivo

Ryanair: con 9 nuove rotte, sempre più forti su Milano