AccomodationMissiOnews

Best Western Hotel Group in Italia ha mille camere in più nel 2020

Continua a crescere il numero di alberghi che scelgono di entrare in Best Western Hotel Group. Una catena presente con 180 strutture in Italia e 4.500 in più di 100 Paesi, nata nel 2019 con l’obiettivo di aiutare gli imprenditori dell’ospitalità ad affrontare nuove sfide.

Importanti i numeri: da inizio anno, 14 nuovi hotel con oltre mille camere sono entrati a far parte del gruppo. La metà di questi ha scelto il brand americano nel periodo compreso fra maggio e ottobre 2020. Gli alberghi, che saranno attivati sui sistemi di prenotazione a partire dalle prossime settimane, sono:
Europalace Hotel a Monfalcone (Gorizia)
Hotel Casena dei Colli a Palermo
Hotel Sirio a Medolago (BG)
Blu Riviera a Castelsardo (SS)
Hotel Poledrini a Foligno (PG)
Blue Dream Hotel a Monselice (PD)

L’Hotel Cristallo Relais, Sure Hotel Collection by Best Western di Tivoli – in provincia di Roma – è invece già prenotabile sui sistemi Bwh.

Leggi dello strumento pensato per il business travel per conoscere le regole sulla quarantena viaggiando all’estero

Best Western Hotel Group al fianco dell’albergatore

Nell’ultimo semestre, Best Western ha registrato un significativo ampiamento di raggio sia di strutture sia di destinazioni.

Cresce infatti l’interesse anche di imprenditori alberghieri che, in questa fase più che mai, vedono nel brand un concreto volano di business. Indicativo in questo senso, l’ingresso di Blu Riviera a Castelsardo (Sassari), albergo che ha attuato un radicale restyling e sta già lavorando con gli staff del gruppo alla preparazione della prossima stagione.

Leggi l’intervista a Giuseppe Roscioli, vicepresidente vicario di Federalberghi

Differenti le motivazioni che hanno portato gli imprenditori dell’ospitalità a scegliere il network.

Si va dall’ampia gamma di soluzioni di brand e soft brand, al supporto commerciale e distributivo. Questo oltre alla visibilità della propria struttura dal momento che entra in un network internazionale e la consulenza in ambito di qualità e design.

Il graduale e lento ritorno alla “normalità” del campo alberghiero dopo lo stop primaverile provocato dal Covid-19 ha introdotto nuove esigenze. Quali?

Gli hotel devono essere sicuri e affidabili da un punto di vista di sanificazione e non solo. Anche in questo caso è arrivata la risposta di Bwh. Con “Special Protection” e con l’assicurazione sanitaria “Stay Safe” messe a disposizione di tutti gli imprenditori per la ripartenza.

La formula di aggregazione a Bwh Hotel Group è di quella di società cooperativa, perciò gli albergatori sono soci

Walter Marcheselli rieletto presidente fino al 2023

Il neo eletto Consiglio di amministrazione di Best Western Italia ha confermato l’incarico di presidente a Walter Marcheselli, imprenditore alberghiero di Rovigo, socio con BW hotel Cristallo. L’assemblea dei soci, riunita al BW Premier hotel Bhr Treviso, ha eletto i componenti del Cda: dieci membri che ricopriranno la carica per il triennio 2020 – 2023.

I consiglieri sono Luca Boccato, cui è stato conferito nuovamente anche l’incarico di vice presidente, Fabio Borio, Camilla Doni, Gianluca Faziola, Luca Fracei, Francesco Incerti, Giovanni Simonetto, Fulvio Soave e Corrado Zambonelli. 

Quindici primarie aziende italiane e internazionali hanno confermato la loro attiva presenza e partecipazione all’assemblea «confermando partnership solide e reciprocamente valorizzanti», spiega BW Italia.

Si tratta di Aetherna, Bindi, Diversey, Dorelan, Gfl Skincare, Gruppo Dac, Hygientech, LG – Hoist Group, Marr, Nestlè, Philips Kemcomm, Rea.le, Segafredo, Unilever e Vioxten.

Visita Bwhhotelgroup.it

business travel dopo il Covid19
Precedente

Il business travel dopo il Covid19: CTRL+ALT+CANC

piattaforma Bizaway per il business travel
Successivo

La piattaforma Bizaway per il business travel integra gli appartamenti