MissiOnewsTrasporti

Strategia business travel per Easyjet: pacchetto tariffario per le aziende

Il business travel  low cost affila le armi. Il Flight Club Business per 100 aziende è l’ultima novità per i business traveller di Easyjet. La compagnia low cost inglese sta preparando una serie di attenzioni speciali per i viaggiatori d’affari.

“Continuiamo ad investire nella strategia corporate, partendo dalla struttura attuale, aggiungendo servizi di back end per far volare più facilmente i dipendenti delle aziende e per competere con i prezzi più alti delle compagnie aeree tradizionali”, spiega l’aerolinea a Missionline.it.

Nei prossimi mesi, EasyJet realizzerà una serie di iniziative che porteranno ad un aumento dei volumi e dei ricavi da parte dei corporate traveller.

Il “club” è la prima di esse, attualmente in fase di sperimentazione con un gruppo pilota di clienti. Un’altra soluzione che verrà introdotta riguarda il “duty of care”, la responsabilità sul dipendente in viaggio, in termini di sicurezza ad esempio, cui un’azienda deve prestare la massima attenzione. A questo proposito, il vettore sta elaborando una proposta con Traxo, software house di Dallas specializzata in piattaforme di aggregazione di dati per gestire viaggi, spese e rischi.

L’offerta per le aziende Flexi Fare aggiungerà il fast track in altri aeroporti, per fare in modo che il 90% dei passeggeri della compagnia benefici di un transito rapido negli aeroporti.

Infine, Easyjet testerà un pacchetto tariffario business che includa un posto a sedere nelle prime file, un secondo bagaglio a mano garantito, lo speedy boarding e il fast track.

business travel low cost

I festeggiamenti per il 70 milioni di passeggeri a Malpensa

Business travel  low cost, 70 milioni di passeggeri a Malpensa

Il business travel low cost è presente da 13 anni a Malpensa. Qui al Terminal 2 Easyjet vede la personalizzazione di ampi spazi e ha festeggiato il 70milionesimo passeggero nell’aprile scorso. Ogni anno vengono movimentati circa 7,8 milioni di clienti (dato 2018).

“A 13 anni dall’inaugurazione della nostra base, l’aeroporto di Malpensa continua a rappresentare un punto saldo nella nostra strategia di sviluppo in Italia confermandosi come il nostro principale hub con 21 aerei basati, oltre la metà dei dipendenti residenti in Italia e un ventaglio di destinazioni in costante sviluppo”, spiega Lorenzo Lagorio, country manager per l’Italia.

Continua la collaborazione con Sea, società di gestione degli aeroporti milanesi, e proprio l’hub varesino è stato il primo aeroporto italiano a entrare a far parte di “Worldwide by easyJet”. Il primo servizio globale di voli in connessione offerto da una compagnia low fare.

Inoltre, Malpensa è stato uno dei primi a introdurre la funzionalità Mobile Host, che guida il passeggero, tramite notifiche sull’app in tempo reale, lungo la sua esperienza di viaggio, dall’arrivo in aeroporto fino al momento del decollo.

E’ disponibile anche il servizio Hands Free. Esso permette di lasciare i bagagli a mano al check-in presso lo sportello del bag drop, dove sono contrassegnati come priorità e accuditi fino all’aeroporto d’arrivo.

Business travel low cost, in arrivo nuovi aerei

Malpensa è tuttora la seconda base aeroportuale dell’Europa continentale dopo Berlino Tegel, dove il vettore ha acquisito le operazioni di Air Berlin.

Verso la fine dell’anno arriveranno due Airbus A321neo. Questi modelli aumentano la capacità dei posti a 235 e consentiranno di ridurre le emissioni di CO2 per km per passeggero e l’inquinamento acustico. “Questo eccellente risultato conferma la lungimiranza di due partner e per Sea la scommessa vinta di diversificare il modello di business dell’aeroporto; dietro al risultato di oggi c’è un network di qualità costruito dall’operatore britannico, in continuo sviluppo, che con 60 collegamenti consente al territorio un elevato livello di connettività’’, osserva Andrea Tucci, direttore aviation business development di Sea.

Leggi qui come Easyjet si prenota da una fotografia con la tecnologia di riconoscimento delle immagini applicata nell’app.

E qui di quando Linate chiude, tutti i voli si trasferiscono a Malpensa dal 27 luglio.

business travel FTO
Precedente

Il business travel in FTO pesa, l’associazione preme sull’APJC iata

A321XLR american airlines
Successivo

A321XLR nel futuro di American Airlines, dal 2022 nuove rotte Usa-Europa