MissiOnewsTech & WebTrasporti

Documenti per viaggi in aereo durante il Covid con Air France e KLM

L’ansia di avere i documenti in regola per viaggiare in aereo durante il Covid-19 si fa più “leggera” grazie ai diversi strumenti che le compagnie stanno via via implementando. Il vantaggio delle diverse applicazioni digitali è che rassicurano il passeggero sulla correttezza dei requisiti sanitari immediatamente. E’ recente il lancio di “Ready to Fly” di Air France che tiene conto delle informazioni aggiornate in tempo reale su Airfrance.traveldoc.aero. Così come Klm ha introdotto Upload@Home seguendo lo stesso principio.

Ready to Fly è una piattaforma online che viene inviata ai passeggeri qualche giorno prima ai viaggiatori. Questi ultimi caricano i documenti sanitari richiesti. Se a norma, completi e corretti, i clienti ricevono un messaggio di conferma.

La partecipazione a Upload@Home è gratuita e su base volontaria.

Documenti per viaggi in aereo durante il Covid: Ready to Fly

Attualmente, il servizio di Air France di verifica dei requisiti sanitari per viaggiare in aereo è attivo sui voli da Parigi verso la Corsica e le destinazioni d’Oltremare francese, dal 17 luglio.

Le carte d’imbarco emesse vengono contrassegnate con la dicitura “Ready to Fly”, in modo che possano essere trattate rapidamente dai team di Air France in aeroporto il giorno della partenza.

Se un documento risulta mancante o incompleto, i clienti vengono avvisati con un messaggio di notifica che li invita a trasmettere i dati oppure a presentarli al check in il giorno del loro viaggio.

Nel corso dell’estate, il servizio verrà introdotto su più destinazioni.

Upload@Home di KLM: le destinazioni attive al servizio

Il controllo online dei documenti Covid-19 dei passeggeri di Klm è disponibile per tutti i voli con destinazione Amsterdam e da qui verso Curaçao, Dubai, Lima, St Martin, Istanbul, Germania e Spagna.

Anche in questo caso, il numero di destinazioni è destinato ad aumentare.

I clienti che hanno prenotato una di queste mete e sono idonei al servizio ricevono un invito a partecipare. Una volta caricati i documenti sanitari fino a cinque ore prima della partenza, ricevono via e-mail il risultato, di solito entro un’ora.

Il personale dell’aerolinea che esegue il controllo è disponibile tra le 6 del mattino e le 22 del fuso orario Central eastern time (Cet).

Documenti e viaggi in aereo durante il Covid: riepilogo degli strumenti

Verificare la documentazione sanitaria, leggi qui di altri strumenti.

Leggi qui di IATA Travel Pass.

Il Green Pass è obbligatorio per eventi e fiere dal 6 agosto.

Potrebbe interessarti come si sono organizzate le TMC per informare i clienti sui rischi di viaggio da Coronavirus.

Biglietti rimborsabili con Air France e KLM

Con le prime novità del network di collegamenti invernale, Air France e Klm hanno comunicato la policy di flessibilità tariffaria. I biglietti rimangono completamente modificabili gratuitamente e rimborsabili fino al 31 dicembre 2021.

Se il volo viene cancellato dalla compagnia aerea, i business traveller possono scegliere se rimandare il viaggio, richiedere il rimborso totale del biglietto oppure un buono di credito, anch’esso rimborsabile se non utilizzato.

Il network Winter 2021 di KLM

Durante l’estate, Klm serve fino a 99 destinazioni in Europa. Invece, al network invernale leisure aggiunge sei nuove destinazioni intercontinentali, dal 31 ottobre 2021 al 26 marzo 2022.

Si tratta di Mombasa, Orlando, Cancun, Bridgetown (Barbados), Port of Spain (Trinidad e Tobago) e Phuket.

Il programma dei voli invernali 2021 da Parigi Charles de Gaulle

A partire dal 31 ottobre 2021, Air France rafforzerà i servizi verso Miami (Stati Uniti) e proporrà fino a 12 voli settimanali operati da Boeing 777-300 e Airbus A350.

Le tre nuove destinazioni sono Zanzibar (Tanzania), Muscat (Oman) e Colombo (Sri Lanka).

Per rispondere alla forte domanda della clientela, si rafforza il network verso Papeete (Polinesia francese), come continuazione del volo verso Los Angeles (Stati Uniti). A partire dal 3 novembre 2021, la compagnia proporrà fino a 5 frequenze per questa destinazione, operate da Boeing 777-200.

I nuovi colori di Air France sugli aerei di medio raggio

Rinnovo della flotta di medio raggio per Air France

L’aerolinea francese si prepara ad accogliere in flotta i nuovi A220-300, sessanta che sostituiranno gli A318 e A319 sulla rete a corto e medio raggio.

Il primo sfoggia già i nuovi colori di Air France con l’ippocampo alato, simbolo della compagnia aerea e della sua lunga storia.

Realizzato con materiali compositi più leggeri, l’Airbus A220 consuma il 20% in meno di carburante rispetto ai velivoli precedenti e ha un impatto acustico ridotto del 34%.

«Giocherà quindi un ruolo decisivo nel raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile, tra cui la riduzione del 50% delle emissioni di CO2 in termini assoluti sulla rete nazionale da Parigi-Orly e sulle rotte interregionali entro il 2024», spiega una nota.

Air France conta di ridurre le emissioni di CO2 del 50% per passeggero/km entro il 2030.

Guarda la verniciatura degli Airbus 220-300

 

scenario assicurazioni viaggio covid
Precedente

Lo scenario delle assicurazioni di viaggio Covid-19 secondo AIG Europe

viaggi d'affari Italia 2020
Successivo

Il trend dei viaggi d'affari nell'Italia della pandemia: i dati ISTAT del 2020