MissiOnewsTrasporti

Martedì 7 febbraio: il via a un mese di scioperi. Il clou il 23

Con domani, martedì 7 febbraio, inizia un periodo caldo per il trasporto aereo visto la serie di scioperi che vedranno il clou il 23 febbraio, quando vi sarà anche la protesta dei lavoratori Alitalia (leggi qui). Se l’agitazione in seno a British Airways (leggi la notizia qui) pare abbia avuto uno scarso impatto sull’operatività della compagnia britannica, lo sciopero controllori di volo Enav e del personale dipendente di Sea, la società di gestione degli aeroporti di Milano di domani martedì 7 febbraio,  della durata di 4 ore dalle 13 alle 17, potrebbe causare qualche problema ai viaggiatori in tutta Italia, naturalmente, in particolare per quelli che volano da e e sulla capitale lombarda.

Martedì 7 febbraio, una serie di scioperi differiti o revocati

Nella giornata di domani, martedì 7 febbraio, è stato però revocato lo sciopero del personale Enav dello scalo di Bolzano e differite le proteste dei lavoratori dell’aeroporto di Napoli Capodichino, e del personale navigante di Mistral Air, Volotea e, udite udite, di Ryanair.

Giovedì 23 febbraio: non solo Alitalia

Oltre ai lavoratori Alitalia, giovedì 23 febbraio sciopereranno anche il Personale Navigante di Air Italy, Meridiana, easyjet, Volotea e, appunto, Ryanair, e diverse società di servizi e di gestione negli aeroporti italiani, da Napoli a Bologna, da Malpensa e Linate a Fiumicino, da Torino a Firenze, Pisa o Venezia.

 

 

 

programmi fedeltà degli hotel
Precedente

Alberghi a caccia di clienti: focus sui programmi fedeltà degli hotel

Qatar Airways lancia il volo più lungo al mondo, il Doha-Auckland con un B777 Qatar Airways
Successivo

Qatar Airways lancia il volo più lungo al mondo, il Doha-Auckland