AutoGalleryGreen

Auto aziendali ibride cercasi: quando il green esprime i valori dell’impresa

Le auto aziendali ibride sono la soluzione immediata nel periodo di transizione dell’automotive. E le aziende vogliono esprimere messaggi green anche attraverso la scelta della flotta. Ci siamo confrontati su questa interpretazione con Giovanna Alloni, responsabile dell’ufficio acquisti del Gruppo Zucchetti.

Con un parco auto per l’80% a noleggio, la prima software house italiana è impegnata a promuovere auto ibride ai propri dipendenti. “Vent’anni fa avevamo un parco in proprietà, poi l’azienda è molto cresciuta ed il noleggio a lungo termine (48 mesi) si è dimostrata la soluzione migliore in termini di gestione delle attività correlate all’utilizzo dell’auto aziendale e anche per i costi”, argomenta.

Leader nell’informatica, Zucchetti è il gruppo che realizza anche un software specifico per la gestione delle flotte aziendali e utilizza per se stesso. Nel 2018 ha avuto un fatturato di  675 milioni di euro, dai 466 del 2017. Si distingue per un mindset green espresso attraverso il progetto della nuova sede inaugurata nel 2017. La “torre Zucchetti”, opera degli architetti MV Architects, è famosa per l’autoproduzione di energia e l’utilizzo di rinnovabili, ad esempio per la ventilazione naturale attivata da un camino solare.

Auto aziendali ibride: 100 vetture da rinnovare

La società ha 5milaecinquecento dipendenti, di cui milleduecento esclusivamente dedicati a ricerca e sviluppo, dove s’investe tra il 15 e il 20% del fatturato. La flotta auto aziendale è proporzionale al numero di persone, con un centinaio di vetture in via di rinnovamento.

Come reagisce al periodo di passaggio ad una mobilità più sostenibile per l’ambiente l’azienda lodigiana? “Stiamo cercando di introdurre l’ibrido, ma non c’è un’ampia gamma di vetture da scegliere – commenta Giovanna Alloni-. Eppure la nostra è una mentalità green, la nostra sede è certificata Leed Gold e intendiamo trasferire questa sensibilità anche nella flotta aziendale”.

Da benefit molto apprezzato tra i dipendenti, l’auto aziendale esprime sempre di più un messaggio che deve essere in linea con i valori dell’impresa. “Stiamo notando una coscienza ‘ecologica’ molto forte soprattutto tra le nostre persone più giovani”, osserva la manager, la cui intervista completa appare sul numero 3 di MissionFleet a pagina 10. In distribuzione da fine giugno.

Leggi qui la connessione tra auto ibride e il piano nazionale sull’energia e il clima.

full hybrid electric toyota
Precedente

Flotta full hybrid electric, Health Italia sta con Toyota

FCA Renault news
Successivo

FCA ritira la proposta di fusione con Renault