ServiziSocietà Nlt

Connect Fleet di Free2Move Lease sale a 500mila veicoli connessi

  

Connect Fleet di Free2Move Lease raggiunge i 500mila veicoli connessi. Dall’Europa agli Stati Uniti, la piattaforma gestionale online del noleggiatore di lungo termine del Gruppo Psa viene scelta anche dalle aziende per realizzare «una riduzione di oltre il 5% del costo totale di gestione del parco», spiega la società in una nota. Come diversi software sul mercato, opera sull’ottimizzazione dei consumi, migliorando la sicurezza dei dipendenti assegnatari di un mezzo aziendale. Attraverso il monitoraggio dello stile di guida è in grado di suggerire buone prassi e tenere sotto controllo lo stato delle vetture. Vediamo come.

Connect Fleet di Free2Move Lease: come funziona

La tecnologia di bordo consente al gestore di vedere in tempo reale le performance del parco auto grazie alla riproduzione di tutti i “cruscotti” sul proprio device.

Da qui si genera una raccolta di dati che dà la possibilità al fleet manager di ricevere immediatamente alert su assistenza e manutenzione per ogni mezzo. Tenendo sott’occhio le lancette del serbatoio, i consumi possono migliorare fino al 12%, mentre le emissioni fino al -12,5%.

Connect Fleet invia consigli personalizzati e mirati per una guida più ecologica. Che contribuiscono anche alla riduzione dei sinistri.

E-Mobility Advisor dice se la flotta può diventare ecologica

La piattaforma aiuta i propri clienti a dotarsi anche di veicoli più puliti.

Infatti, la funzionalità e-Mobility Advisor è in grado di valutare l’elettro-compatibilità della flotta, rispetto all’uso che si fa dei mezzi. In questo modo, oltre al potenziale di elettrificazione, la piattaforma stima anche il numero di colonnine da installare per rendere la mobilità aziendale il più semplice ed efficiente possibile.

Il pieno di energia elettrica sul posto, in città

A completamento di una fruibilità dell’elettrico senza pensieri, con Free2Move Lease oggi le flotte hanno la possibilità di ricaricare le auto plug durante l’itinerario, senza fare i conti con l’infrastruttura pubblica.

Questo è possibile grazie alla partnership con E-Gap che permette – dalle ore 7 alle 22 (festivi inclusi) – di fare richiesta, tramite un’applicazione digitale, di un pieno di energia “on demand”, quindi senza tornare in azienda. Un van al 100% green provvede ad erogare l’elettricità (entro 180 minuti dalla richiesta) in qualunque punto della città coperto dal servizio.

La ricarica è veloce ed equiparabile ad una colonnina di ricarica rapida, ovvero solo 30 minuti per 25 kWh che equivalgono a circa 150 km di autonomia.

Il servizio di ricarica sul posto di E-Gap si estende anche alle flotte aziendali.

Flotta Free2Move Lease: che auto, a che prezzo

Le formule di abbonamento di noleggio a lungo termine di Free2Move Lease si applicano su tutte le EV attualmente disponibili in concessionaria: Citroën e-C4, DS 3 Crossback E-Tense, Opel Corsa-e, Opel Mokka-e, Peugeot e-208, Peugeot e-2008. Il canone b2c è di 399 euro al mese, con 10.000 km di percorrenza annua e 6 ricariche mensili da 25 kWh. Equivalenti a circa 900 chilomteri al mese di autonomia complessiva.

stazioni di ricarica ABB
Precedente

Stazioni di ricarica ABB: l’infrastruttura elettrica si produce in Italia

Fiat Ducato elettrico
Successivo

Fiat Ducato elettrico, in vendita da 42.700 euro o in noleggio lungo termine