Da Telepass e Generali assicurazione, telematica e pedaggio tutto in uno

A favore di una mobilità sempre più connessa che aiuti a semplificare la vita dell’automobilista, Telepass e Generali lanciano “Next“. Si tratta di un dispositivo che gestisce 30 servizi digitali, integrando l’assicurazione, la telematica e il telepedaggio.

Telepass e Generali: cos’è e come funziona Next

Dopo l’accordo firmato tra le due società nel 2020 e l’introduzione del rimborso automatico del pedaggio in caso di ritardi e della copertura collisione autostradale arriva un nuovo strumento brevettato sempre in partnership.

L’obiettivo è quello di raggiungere 1 milioni di clienti Telepass con i servizi Generali che, per esempio, potranno pagare il carburante e parcheggio con comando vocale, avere il real time coaching (una sorta di tutor per lo stile di guida e sconti Rca alla scadenza), fino ad avere assistenza in caso d’emergenza.

Next è una specie di scatola nera evoluta e connessa a Internet che oltre a ricordare le scadenze auto – come il pagamento del bollo, la revisione in scadenza o il rinnovo dell’assicurazione – arriva a dialogare e aprire il cancello di casa, nonché a offrire un servizio di lavaggio auto a domicilio (offerto da Wash Out). Infine, certifica percorrenze e fornisce supporto in caso di multe o contenzioni, fino a sostituirsi allo skipass stagionale.

Il canone mensile costa 7 euro ed è una esclusiva delle agenzie di assicurazione Generali.

[Conosci TBusiness di Telepass? E’ il tool per la mobilità aziendale]

Più consapevolezza su strada e servizi a 7 euro al mese

Generali vuole assicurare non solo lo spostamento delle auto, ma anche quello delle persone con un servizio che, grazie alla tecnologia Generali Jeniot, promette di utilizzare la telematica per aumentare sicurezza e consapevolezza dell’utente.

Infatti, è stato dimostrato che con il real time coaching, un cliente su 3 guida in maniera più responsabile e sicura. Senza contare la facilità d’utilizzo e il modello di interazione digitale e smart.

Gabriele Benedetto, chief executive officer del Gruppo Telepass, dichiara che «il dispositivo Next è la terza iniziativa tra quelle previste dalla partnership siglata con Generali e si focalizza sull’innovazione tecnologica, che ci guida fin dalla nostra nascita. Abbiamo intercettato da parte del nostro pubblico di riferimento un’esigenza di mobilità facilmente fruibile e connessa, perciò proponiamo una soluzione innovativa per un’esperienza di mobilità semplice, fluida, smart e personalizzata. Il nuovo prodotto conferma Telepass come un ecosistema di servizi sulla mobilità a 360° e lo proietta nella costruzione del futuro della mobilità sempre più connessa».

[Potrebbe interessarti anche Targa Lite: la ricetta di Targa Telematics contro il caro carburante]