Sguardo sul futuro

Dispositivi di gestione flotte, Geotab a 100mila connessioni

  

In Europa oltre 100.000 veicoli sono connessi dai dispositivi di gestione flotte di Geotab. In realtà questa non è che una tappa verso una crescita ancora più sostenuta, vista la strategia di aumento dei volumi in mercati chiave come Italia, Spagna, Germania, Regno Unito e Francia.

Dal suo arrivo in Europa nel 2014, Geotab è sempre cresciuta.

Basti pensare che dal 2019, ha raddoppiato le “sottoscrizioni” registrando al 30 giugno 2021 un incremento del 115%. Allo stesso tempo i dipendenti sono aumentati del 131% dal 2019.

I dispositivi di gestione flotte a bordo dei van Univex

I dispositivi di gestione flotte di Geotab salgono a bordo dei mezzi Univex.

La società specializzata in logistica di prodotti farmaceutici ha scelto Geotab per ottimizzare la gestione e il monitoraggio del proprio parco. Una flotta composta da oltre 250 veicoli tra cui van e minivan, attivi nella distribuzione a temperatura controllata.

La gestione avviene tramite una soluzione telematica che raccoglie numerose informazioni sui veicoli. Così, Univex segue i propri mezzi in modo efficiente, garantendo sempre il rispetto della “catena del freddo“.

In realtà il monitoraggio delle attività non è cosa nuova per Univex, che in passato aveva già implementato un sistema di analisi dei dati provenienti dalla movimentazione dei prodotti medicali. Tuttavia, con l’aumento del numero dei mezzi e delle informazioni necessarie, tra cui la geolocalizzazione, la soluzione inizialmente adottata si è rivelata poco flessibile. E non predisposta a future espansioni.

Europcar, Telefonica e Geotab insieme per progetti di flotte connesse

Obiettivo: ottimizzare reportistica e consegne

Perché Univex ha scelto Geotab?

Per la società che opera in Italia dal 2013 era imprescindibile poter monitorare in modo automatico e in tempo reale la temperatura dei vani di carico. Questo a garanzia della corretta conservazione dei prodotti durante il trasporto.

Ma non solo: serviva anche una reportistica per organizzare e ottimizzare le consegne e per la tracciabilità della spedizione.

Univex ha quindi identificato i limiti del sistema in essere e scelto la soluzione del nuovo business partner, Geotab. Che ha equipaggiato i mezzi con il dispositivo telematico GO9.

Ossia una soluzione che rileva in qualsiasi momento non solo a che temperatura sia la merce, ma anche dove si trovi (in magazzino o in viaggio). Ogni volta che i mezzi raggiungono la farmacia precaricata sul sistema, infatti, viene rilasciato un avviso associato alla targa del veicolo: in questo modo, è possibile sapere con precisione quando è stata fatta la consegna. Questo a tutela anche del trasportatore stesso.

Geotab: la telematica alla base della transizione verso flotte green

Tutto si basa su MyGeotab, la piattaforma personalizzabile

Quanto messo in campo con MyGeotab (il prodotto specifico) consente ai dispositivi di raccogliere informazioni strategiche per il business. Quali? Le spedizioni a orario definito, pronte partenze, il monitoraggio e il mantenimento della catena del freddo. Tanto per citarne alcune.

Inoltre, la possibilità di personalizzare la piattaforma consente report personalizzati e notifiche di allarme in caso di anomalie della temperatura.

Un occhio va poi al risparmio di carburante. I dispositivi di gestione flotte (come MyGeotab), infatti, operano in questa direzione mediante analisi comparative.

«Questa soluzione ci ha fornito un supporto decisivo anche per quanto riguarda la parte di driving behavior, ha detto l’amministratore di Univex, Gianluca Lanata.

«Ora, infatti, siamo in grado di realizzare report più dettagliati sull’utilizzo dei mezzi. Un esempio? Possiamo monitorare la temperatura del liquido di raffreddamento e i giri del motore. Così  riusciamo a tenere sotto controllo i conducenti che non utilizzano correttamente i nostri mezzi e che possono potenzialmente comprometterne l’affidabilità e la durata».

Dispositivi di gestione flotte: la produttività aumenta

La normativa italiana e le linee guida europee richiedono veicoli equipaggiati in modo adeguato.

Se Univex ha scelto Geotab è anche perché quanto attuato non solo aiuta a rispettare i requisiti normativi. Ma incrementa la produttività: i risparmi di tempo sono calcolati nel 25% circa.

«Nell’instabile situazione pandemica da Covid-19 – afferma Fabio Saiu, director Geotab Italia e director, leasing & renting Europe -, MyGeotab ha permesso di gestire la consegna di medicinali anche a privati immunodepressi. Oppure a pazienti con problemi motòri, che non avevano la possibilità di recarsi in ospedale o per cui era necessario evitare i contatti».

Leggi di più dell’accordo Geotab-Univex
Visita Univexsrl.com
Visita Geotab.com

Smart Mobility Report 2021
Precedente

Smart Mobility Report 2021: la ricerca presentata ad ottobre a Milano

Cadillac XT4 noleggio a lungo termine
Successivo

Cadillac XT4 per il noleggio a lungo termine: gli accordi di Cavauto