AutoGreen

La Fiat 500 elettrica è l’auto a emissioni zero più venduta in Italia

La Fiat 500 elettrica è l’auto a emissioni zero più venduta in Italia nei primi mesi del 2021. Un risultato che segue l’andamento positivo delle immatricolazioni di vetture a batteria. Basti pensare che nel solo mese di marzo, delle 169.756 nuove vetture registrate in Italia circa un terzo monta un propulsore elettrico.

Nello specifico, l’autovettura EV più venduta nei primi 3 mesi dell’anno è la 500, con 2.058 immatricolazioni. Un exploit per questo che è il primo modello Fiat nato full electric e 100% made in Italy. Dal suo lancio, avvenuto lo scorso anno, ne sono state ordinate 8.000, numero che la pone al primo posto nella “hit parade” delle vendite di emissioni zero.

A risultare vincente, oltre che un marchio presente in Italia dal 1957, anche l’autonomia e i tempi di ricarica.

Nel primo caso, la Fiat 500 elettrica percorre sino a 320 km (ciclo Wltp), nel secondo gioca un ruolo chiave il sistema fast charger da 85 kW: per percorrere 50 chilometri bata una ricarica di 5 minuti. E per ricaricare l’80% della batteria ne occorrono 35. Senza dimenticare l’assistente virtuale Hey Google a bordo.

Approfondisci sulla presentazione della 500 a zero emissioni

Fiat 500 elettrica: tre modalità in un’unica auto

La Fiat 500 elettrica ha 3 modalità di guida. Normal, che è quella che si avvicina alla guida di un veicolo con motore a combustione. Poi Range, che attiva la funzione “one pedal drive”, e Sherpa, che riduce al massimo il consumo energetico.

«Stellantis vuole porsi come riferimento della nuova mobilità sostenibile», argomenta Santo Ficili, country manager di Stellantis in Italia. «Siamo pronti a offrire auto e veicoli commerciali accessibili, sicuri e sostenibili, con offerte differenziate e calibrate all’uso reale del cliente e delle sue esigenze».

Le prestazioni: il motore ha una potenza di 87 kW che consente la velocità massima di 150 km/h (autolimitata) e una accelerazione in 9 secondi da 0-100 km/h e di 3,1 secondi nello 0-50 km/h. La versione Action è equipaggiata con un e-motor da 70 kW con prestazioni un po’ meno “muscolose” e con autonomia di 180 km Wltp.

Intanto è imminente l’arrivo nelle concessionarie Fiat della 500 3+1, con la “magic door”: grazie all’assenza del montante centrale inglobato nella porta stessa, permette di salire a bordo più agevolmente.

Ma anche di caricare e scaricare oggetti voluminosi o di posizionare in modo rapido e i bambini sul seggiolino o sul rialzino.

Guarda lo spot di Leonardo Di Caprio per lanciare la Fiat 500

Il primo passo verso la mobilità sostenibile

Una volta chiusa la piccola porta, non c’è nessuna differenza con le altre 500: stesso stile, stesse dimensioni. Tutto questo con un incremento del peso di 30 kg che non impattano sulla maneggevolezza e sull’autonomia della vettura.

L’apertura ricorda quella di certe auto americane anni ’50 o quella “controvento” della 500 anni ’60, quando però era l’intera portiera ad aprirsi così. Intanto, i concessionari italiani sono in attesa di ricevere i primi esemplari.

«La Fiat 500 è nata tecnologica, digitale e sempre connessa» specifica il Ficili. «Il suo primato nel trimestre è motivo d’orgoglio che sancisce ulteriormente la bontà del progetto. Insieme a lei evolve nel senso dell’elettrificazione tutta la nostra infrastruttura: la rete di vendita e quella assistenziale è formata per rispondere al meglio alle esigenze delle nuova mobilità».

Scopri la 500 “Spiaggina”, la elettrica a noleggio con Hertz

Fiat 500 elettrica

Restyling della Skoda Kodiaq
Precedente

Restyling della Skoda Kodiaq, il Suv arriva a luglio nei concessionari italiani

Successivo

Espansione di Vetrocar: sempre più numerosi i centri di proprietà