AutoGreenSguardo sul futuro

La flotta di Amazon acquista 1.800 Mercedes Benz Vans elettrici

Amazon ha ordinato oltre 1.800 veicoli elettrici a Mercedes Benz Vans per la sua flotta europea. Per la casa automobilistica è l’ordine di veicoli elettrici più importante di sempre. La commessa include circa 600 mid size eVito e oltre 1.200 large size van eSprinter, consegnati da quest’anno. L’elettrificazione del traffico del cosiddetto “ultimo miglio”, del resto, è già in atto da un po’: sono aumentate notevolmente le vendite online e di conseguenza i servizi di consegna flessibili. La guida “emission free” nelle aree urbane, inoltre, permette di pianificare meglio percorsi e percorrenze grazie all’infrastruttura di ricarica che progredisce in molti Paesi.

Mercedes eVito ed eSprinter: plus di autonomia chilometrica e spazio

Il vantaggio principale di questi veicoli sta perlopiù nel posizionamento della batteria nella parte inferiore dei veicoli. Questo favorisce un interno spazioso, senza alcuna restrizione del volume di carico. Un plus particolarmente importante per i servizi di consegna. L’altro fattore importante è l’autonomia.

Per quanto riguarda il nuovo eVito Tourer, è disponibile ora con 421 chilometri di percorrenza. Il consumo di energia combinato è di 26,2 kWh/100 km mentre le emissioni di CO2 sono pari a zero, essendo elettrico. Vantaggi questi che soddisfano i requisiti di mobilità elettrica dei centri storici. E permettono servizi come transfer per gli hotel, taxi e veicoli di ride sharing.

L’eSprinter allestito per Amazon ha una capacità di carico di 11 m³, con una portata massima di 891 chilogrammi. La batteria è di 47 kWh (installata 55 kWh).

La sua autonomia è di 168 km, con la funzione di ricarica rapida integrata che restituisce energia dal 10 all’80% in circa 25 minuti, ad esempio mentre si fa un carico in magazzino.

Il motore elettrico agisce sulle ruote anteriori ed è in grado di erogare 85 kW con una coppia fino a 295 Nm.

In Germania, Amazon e Mercedes insieme dal 2018

In particolare, in Germania Amazon Logistics e Mercedes Benz Vans hanno compreso il potenziale di collaborare nel campo della mobilità elettrica dal 2018.

Ad esempio, il centro di distribuzione di Amazon nella città di Bochum nel Nord Reno-Westfalia è stato dotato di infrastrutture di ricarica. Inoltre, a luglio è stata istituita la più grande infrastruttura europea con un totale di 340 colonnine nella stazione di consegna di Essen.

«Sono lieto della prosecuzione e intensificazione della nostra collaborazione con Amazon e del lavoro congiunto per il futuro del trasporto ad alimentazione elettrica – ha dichiarato Marcus Breitschwerdt, capo di Mercedes Benz Vans -. Grazie all’eVito e l’eSprinter abbiamo nel nostro portfolio i veicoli elettrici con le caratteristiche ideali per le esigenze del settore dei corrieri espressi e per la consegna delle merci nel cosiddetto ‘ultimo miglio’. Questi mezzi dimostrano che la guida a emissioni zero su base locale, le prestazioni convincenti, il comfort e i bassi costi di esercizio possono essere perfettamente combinati».

Flotta di Amazon e la mission green di Mercedes

Secondo Ambition2039, l’azienda tedesca sta riconsiderando tutto il ciclo di produzione. La roadmap di Mercedes, presentata lo scorso anno, stabilisce emissioni di CO2 pari a zero dalla fase di sviluppo alle energie rinnovabili per l’utilizzo dei veicoli elettrici. Da intendere propriamente quell’energia che si impiega per la colonnina di ricarica.

Infatti, dal 2022, gli impianti saranno CO2 neutral: più di 30 fabbriche di auto e veicoli commerciali in tutto il mondo. Un elemento importante di tutto questo è, ovviamente, la produzione di batterie.

Mercedes Benz, inoltre, quest’anno ha aderito a The Climate Pledge, un impegno co-fondato da Amazon e Global Optimism, con lo scopo di contribuire a realizzare gli obiettivi stabiliti dall’Accordo di Parigi, dieci anni prima di quanto fissato. Ossia già nel 2040.

«Apprezziamo il coraggio e la leadership dimostrata da Mercedes Benz attraverso l’adesione al Climate Pledge e l’impegno in iniziative ambiziose per affrontare il cambiamento climatico – ha dichiarato Jeff Bezos, fondatore e Ceo di Amazon -. Abbiamo bisogno che l’innovazione e le partnership con le case automobilistiche continuino senza sosta per rendere carbon neutral il settore dei trasporti e fronteggiare la crisi climatica».

L’acquisto di 1.800 veicoli elettrici per le consegne rappresenta un ulteriore passo verso la creazione della flotta per il trasporto più sostenibile al mondo. Amazon conta di portarli su su strada entro l’anno.

Ford Puma è l'auto ibrida
Precedente

Ford Puma è sempre l'auto ibrida più venduta

rimborso chilometrico e smart working
Successivo

Rimborso chilometrico e smart working: la tassazione se il tragitto cambia