AutoGreen

Ford Mustang Mach-e in Europa da gennaio 2021

Ford Mustang Mach-e, primo veicolo della casa americana completamente elettrico, arriva finalmente in Europa a partire dall’inizio del 2021. E’ anche il primo Suv della famiglia Mustang, modello dall’anima green e dall’indole selvaggia. Disponibile a trazione posteriore oppure integrale, può raggiungere lo 0 a 100 km/h in soli 3,7 secondi. Non solo. Proposto sia con batteria standard che con extended range, arriva fino a 610 km di autonomia misurata nel ciclo Wltp: un vero antidoto all’ansia da ricarica.

Ansia da ricarica, addio: 610 KM di autonomia

Ovviamente non c’è solo la batteria ad abbattere l’ansia di rimanere con il “serbatoio” vuoto.

Ci pensa anche l’Intelligent range, il sistema che calcola precisamente l’autonomia residua utilizzando la connettività cloud. La tecnologia, infatti, “legge” le condizioni di strada, il traffico e il maltempo, tutte variabili che possono influire sulle richieste di potenza. Tra i metodi per preservare il pieno, inoltre, la funzione One pedal drive che, anche se il conducente è poco abile, è in grado di restituire maggiore energia cinetica alla batteria, soltanto con l’accelerazione e la decelerazione. Premendo e sollevando il piede dal pedale, in pratica si elimina quasi totalmente l’uso del freno.

Approfondisci sui corsi di guida sicura Ford.

Ford Mustang Mach-e in Europa: versioni e performance

Tornando alle performance, sia nella versione con batteria standard (con 288 celle e 68 kWh) sia nella variante ad autonomia estesa (con 376 celle e 88 kWh), la batteria agli ioni di litio è collocata in posizione centrale tra gli assi, sotto il pianale, così da assicurare un baricentro basso e uno stile di guida sportivo. 

Nella Mach-e a trazione posteriore la potenza viene trasferita a un motore a corrente alternata, nonché a uno aggiuntivo anteriore. Il propulsore posteriore sincrono a magnete permanente consente di raggiungere la coppia massima in 0,5 secondi per una risposta ottimale.

Ford Mustang Mach-e con trazione posteriore, dunque, sviluppa 269 CV con batteria standard, 294 CV con la extended range e 430 Nm di coppia per un’accelerazione da 0 a 100 km/h da 6,1 a 6,2 secondi.

Come cambia il Suv con la trazione integrale?

Iniziamo col dire che il sistema applica la coppia in modo indipendente alle ruote anteriori e posteriori, per una migliore accelerazione e tenuta.

L’auto sviluppa 269 CV con batteria standard, 351 CV con batteria extended range e 580 Nm di coppia per un’accelerazione da 0 a 100 km/h da 5,1 a 5,6 secondi. Nella versione GT, a trazione integrale e batteria extended range, sviluppa 487 CV, 860 Nm di coppia e accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi, per il massimo delle prestazioni.

«La Mustang Mach-e è uno dei veicoli più emozionanti che Ford abbia mai realizzato – ha affermato Roelant de Waard, vice president, marketing, sales & service di Ford Europa. – Quest’auto completamente elettrica è unica nel suo genere, pur rimanendo inconfondibilmente una Mustang e viene offerta ai clienti europei nel momento più opportuno».

Guarda il primo Suv elettrico di Ford in questo video

L’intelligenza artificiale impara dallo stile di guida

L’auto, del resto, più che mai in questo periodo di pandemia è il mezzo per eccellenza per muoversi.

Secondo Ford, la Mustang Mach-e possiede un livello di comfort e tecnologia di assistenza mai offerto prima. Dalla guida, al parcheggio fino alla prevenzione degli incidenti, infatti, gli Adas portano su strada un’esperienza di guida intuitiva, a prova di stress per i driver che amano il volante. Inoltre, il sistema Sync di nuova generazione, ad esempio, apprende dai comportamenti del conducente e offre raccomandazioni – dai tragitti, alle soste quotidiane – per risparmiare tempo.  

«E’ estremamente intelligente, ma lo diventa sempre più con l’utilizzo dell’auto – ha dichiarato Jan Schroll, connectivity manager -. È progettato per comprendere al momento giusto le esigenze del conducente, in modo che possa godersi il viaggio».

Al machine learning che apprende dalla routine di chi guida va anche il merito del riconoscimento vocale avanzato.

Supporta 15 lingue europee, per consentire il massimo controllo, dalle funzioni di intrattenimento e navigazione, alle telefonate. In tutto, 80 impostazioni. Tre le modalità di guida – Whisper, Active e Untamed – per adattare la dinamica e le esperienze sensoriali allo stato d’animo del conducente.

Ecco che il veicolo diventa a tutti gli effetti un coupé altamente performante e tecnologico, le cui funzionalità si aggiornano autonomamente over the air.

Con il Phone as a key si apre l’auto senza la chiave.

Grazie al Bluetooth, il veicolo rileva il cellulare, permettendo di iniziare a guidare senza doverlo estrarre dalle tasche. Se è scarico, si può digitare un codice sul tastierino presente sul montante B, più un altro separato sul touchscreen centrale per l’avvio.

In tal modo Ford Mustang Mach-e identifica chi è a bordo e imposta le opzioni preferite.

Ford Mustang Mach-E

Ford Mustang Mach-e: come si ricarica alle colonnine

In dotazione ci sono due cavi di ricarica: il Ford public charge cable, per collegarsi alla corrente alternata, e lo Universal home charge cord, per prese standard domestiche e industriali blu da 32 A per una ricarica più veloce.  

Da non sottovalutare la compatibilità con la ricarica rapida in corrente continua da 150 k. Ad esempio della rete Ionity. Qui la versione a trazione posteriore con batteria extended range può raggiungere i 119 km di autonomia con 10 minuti circa di ricarica.  

Disponibile infine anche l’istallazione di una Ford wallbox nelle versioni da 7,4 kW e 11 kW in grado di ricaricare Mach-e con batteria ad autonomia estesa dal 10% all’80% in circa 6 ore.

Approfondisci sul Suv elettrico dallo spirito ribelle

Il Comune di Roma azzera i canoni del car sharing
Precedente

Il Comune di Roma azzera i canoni del car sharing

Enel X amplia la rete di ricarica
Successivo

Enel X amplia la rete di ricarica e si allea con i noleggiatori