AutoGallery

Hyundai Bayon, il nuovo crossover coreano già in vendita da 16.800 euro

E’ iniziata la produzione della Hyundai Bayon, il piccolo nuovo Suv che la casa coreana assemblerà nel proprio stabilimento di Izmit, in Turchia. Plant che nel solo 2019 ha prodotto 2 milioni di auto.

Da più piccolo tra i membri della gamma Suv di Hyundai, Bayon è il più recente modello a interpretare la filosofia di design ‘Sensuous Sportiness‘ del brand. Ossia un misto tra “proporzioni, architettura, stile e tecnologia”. Tecnologia con una elettrificazione limitata al mild hybrid.

Hyundai Bayon è appena arrivata negli showroom in Europa. E non è passata inosservata, non solo per il design ma anche per lo spazio nell’abitacolo e per la tecnologia a bordo.

Mettendosi una mano sul portafoglio, la Hyundai Bayon è acquistabile con una offerta lancio. Già, perché la 1.2 Mpi nell’allestimento XLine è venduta a 16.800 euro. A questa cifra vanno sottratti i 2.600 euro in caso di permuta o rottamazione.

Con il finanziamento Hyundai i-Plus è disponibile con un anticipo di 5.720 euro e quote da 139 al mese per 36 mesi. Comprensive di polizza furto e incendio. Dopo tre anni, i clienti sono liberi di scegliere se tenere l’auto, sostituirla con un nuovo modello Hyundai o restituirla.

Leggi della Hyundai i20 ibrida

Hyundai Bayon: le caratteristiche

Hyundai Bayon

La griglia frontale – i fanali in particolare – sono uno dei tratti distintivi delle ultime vetture della Casa. I gruppi ottici, divisi in tre parti, creano un’architettura di luci dal look distintivo.

La parte posteriore? Le luci a forma di freccia e una sottile linea rossa orizzontale che collega i fanali posteriori mettono in risalto l’ampiezza del veicolo.

Veicolo che con una lunghezza di 4.180 mm, una larghezza di 1.775 mm e un’altezza di 1.490 mm rientra nel segmento dei “crossover”. Il bagagliaio è di 411 litri.

Gli interni: spaziosi e con un cockpit digitale.

L’infotainment è di alto livello, cui si aggiunge un cluster digitale da 10,25 pollici affiancato a uno schermo da 10,25 pollici con servizi connessi Bluelink oppure a un Display audio da 8 pollici. Quest’ultimo con Apple Carplay e Android Auto in modalità wireless.

Leggi di Ioniq, il brand elettrico di Hyundai

I consumi della Bayon

Fra i punti forti l’efficienza nei consumi e nei livelli di emissioni di CO2.

Questo grazie al motore turbo T-GDi di piccole dimensioni a iniezione diretta, abbinato alla tecnologia mild hybrid a 48 volt.

Il motore 1.0 T-GDi eroga fino a 100 CV. Ha un cambio manuale intelligente oppure a doppia frizione a 7 marce. Come accennato, Hyundai Bayon è disponibile anche con un motore MPi da 1,2 litri con 84 CV abbinato a una trasmissione manuale a cinque rapporti.

Sono 2 gli allestimenti: XLine e XClass, dove quest’ultima ha dotazioni più ricche. La vettura rientra dunque nel segmento dei B Suv, che in Italia sta avendo un notevole successo.

Tutte le auto Hyundai commercializzate in Italia rispettano il ciclo di omologazione Wltp e dispongono inoltre della garanzia Hyundai “5 anni a Km illimitati”.

Scopri di più dell’offerta Hyundai

total cost of management flotta aziendale
Precedente

Total Cost of Management della flotta aziendale: vince Valagro

Mercato automotive 2021
Successivo

Mercato automotive 2021: i dati dei sette mesi e le previsioni dell'anno