AutoGreenServiziSocietà Nlt

Infrastruttura di ricarica Leasys in aeroporto e in stazione

L’infrastruttura di ricarica Leasys va a collocarsi strategicamente negli hub della mobilità. E’ recente l’installazione dei primi 10 punti di ricarica rapida all’aeroporto di Roma Fiumicino. Così come la collaborazione con Metropark, società del gruppo Ferrovie dello stato italiane, per i primi 14 punti di ricarica da 22 kW nel mobility store della stazione di Torino Porta Susa. Anche in questo caso primo tassello di un più ampio progetto di collaborazione tra Fca ed FS, coordinato dall’ente e-Mobility.

Un percorso questo del noleggiatore a lungo termina di Fca Bank che ha come obiettivo la diffusione della cultura della mobilità sostenibile.

Con due focus: la presenza capillare e l’offerta di nuove formule di noleggio e di mobilità. Comprensive alternativamente di vetture elettriche, ibride e a combustione tradizionale.

Il punto di partenza è stata Torino.

Qui l’inaugurazione del Leasys Mobility Store di Torino Caselle, il primo a essere totalmente elettrificato degli oltre 400 presenti presso tutti i principali centri urbani, aeroporti, porti e stazioni del Paese.

Entro la fine del 2020 avverrà l’elettrificazione di tutti i punti di noleggio. 1200 stazioni di ricarica sono previste, in collaborazione con Enel X.

Leasys punta ad avere una flotta composta per il 60% da veicoli elettrici o ibridi entro il 2021.

14 colonnine di ricarica per auto elettriche a Torino Porta Susa

Infrastruttura di ricarica Leasys in stazione a Torino

Alla stazione ferroviaria di Torino Porta Susa, i clienti di Leasys hanno 14 stalli riservati, dotati di colonnine. Si può fare rifornimento di energia dalle 5 del mattino fino alle 24, semplicemente attraverso la lettura della targa.

infrastruttura di ricarica Leasys

All’aeroporto di Roma Fiumicino

Jeep Renegade e Compass in Carcloud

Tra le iniziative di stimolo ad una mobilità alternativa, la società ha lanciato l’abbonamento per cambiare l’auto quando si vuole. Oggi Carcloud amplia il parco auto con le motorizzazioni ibride e plug in dei Suv 4X4. Infatti,  include anche le due Jeep Renegade e Compass plug in hybrid, che abbiamo provato qui.

Carcloud è un prodotto b2c e conta 8mila iscritti.

Si acquista su Amazon con 249 euro. Poi si converte il voucher dell’iscrizione (una tantum) sul sito Carcloud.leasys.com. L’abbonamento non ha vincoli temporali e il cliente può entrare, rinnovare mensilmente o uscire in ogni momento. Il canone mensile comprende bollo, assicurazione kasko, garanzia, manutenzione, cambio pneumatici. La seconda guida è un servizio aggiuntivo.

AsConAuto
Precedente

Da AsConAuto il polso sull'automotive e l'attrito con il NLT

Mobilità condivisa e carpooling aziendale
Successivo

Mobilità condivisa e carpooling aziendale: il punto dei 3 operatori sul mercato