La nuova Nissan Micra mette su centimetri e diventa grande

La quinta generazione della Nissan Micra da spettacolo al Salone di Parigi. E, dopo 33 anni, mette su un po’ di centimetri e di muscoli e diventa grande. Anche se non si sa ancora quanto costa.

Sul mercato italiano a partire dal marzo 2017, la quinta generazione della piccola giapponese si lancia nell’arena del combattutissimo segmento B, ricercato anche dalle flotte aziendali. E’ un’auto  da e per il mercato europeo, visto che sarà prodotta nella fabbrica francese di Flins, la stessa della Renault Clio.

Un design piuttosto ricercato, a partire dal taglio della fanaleria e dal Cx, dello 0,29, e con tante possibilità di personalizzazione, tanto che combinando il colore esterno, gli interni e i vari accessori si arriva a ben 125 combinazioni totali.

Le motorizzazioni andranno da 73 a 90 CV, partendo dal tre cilindri benzina 1.0 da 73 CV e arrivano al 900 IG-T sempre a benzina e dal 1.5 dCi entrambi  da 90 CV.

La Nuova Micra passa da una lunghezza di 3,82 metri a 3,99 metri, con una larghezza di 1,74, era 1,66, ma con un’altezza di 1 metro e 45 centimetri, più bassa della versione precedente di 7 cm, ma con uno spazio a bordo cresciuto, così come sono cresciuti tutte le diavolerie elettroniche per la sicurezza e l’ausilio alla guida; grazie al pacchetto Safety Shield  include alcuni dispositivi unici nel loro genere per il segmento B, come l’Around View Monitor e il Lane Departure Warning e Prevention, che affiancano il Traffic Sign Recognition, il Blind Spot Warning e il Forward Emergency Braking.

Infine la nuova Micra propone anche un impianto audio Bose, con la plancia che integra il display da 7 pollici del sistema d’infotainment di bordo, che può essere abbinato all’impianto audio Bose Personal, sviluppato appositamente per la Micra.

Precedente

Scossa elettrica dal Salone di Parigi

Successivo

Seat ci ha preso gusto e svela il nome del suo nuovo crossover, Arona