AutoDura LexGreenServizi

Lokack in Lombardia è partner per la scatola nera di Move-IN

Lojack in Lombardia è tra i partner della Regione per la scatola nera del progetto Move-In, di cui vi abbiamo scritto in questo articolo su Missionline.it ad agosto. La società di telematica è tra i 4 partner selezionati tramite procedura ad evidenza pubblica, per la fornitura e l’installazione delle scatole nere a bordo dei veicoli più inquinanti, al fine di monitorarne chilometraggi, percorrenze e stile di guida.

Il costo annuale del servizio svolto da LoJack Connect è di 50 euro per i primi 12 mesi e 20 l’anno per i due anni successivi, oppure 88 euro per chi sceglie direttamente il pacchetto di tre anni. L’azienda ha scelto la rete di Groupauto per le installazioni, potendo contare su oltre 110 operatori nel territorio lombardo.

La scatola nera del progetto Move-In, lo ricordiamo, monitora i chilometri e lo stile di guida del driver. Al fine di premiare comportamenti virtuosi, invece di penalizzare la mobilità nel caso che si percorrano pochi chilometri all’anno.

[Approfondisci sul legame con MotorK per i servizi cloud della telematica per le flotte aziendali]

Lojack in lombardia

Lojack in Lombardia, ecco le deroghe chilometriche con la scatola nera

Da ieri, 1° ottobre, i cittadini lombardi in possesso di veicoli Euro 0 a benzina e diesel, Euro 1, 2 o 3 diesel, sono soggetti alle limitazioni alla circolazione dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 7.30-19.30 nelle aree 1 e 2. Con la scatola nera installata nel motore possono ottenere una deroga chilometrica in base alla classe del mezzo di trasporto.

Ad esempio, per le vetture a benzina e gasolio Euro 0 e 1 è prevista una deroga di 1.000 km l’anno. Che si trasforma di 2.000 km per quelle a gasolio Euro 1 e di 3.000 per gasolio Euro 2. Infine, 7.000 chilometri per gasolio Euro 3.

I chilometri percorsi dal veicolo all’interno delle aree soggette a limitazione saranno rilevati dal dispositivo Lojack Connect. Dunque comunicati quotidianamente, nel pieno rispetto della privacy, alla piattaforma Move-In. E progressivamente scalati dal totale di quelli a disposizione dell’automobilista. Quest’ultimo potrà esporre un apposito adesivo sul parabrezza, per indicare l’adesione al progetto per quella vettura.

Premiati i virtuosi della guida

Con Move-In si vuole premiare comportamenti di guida virtuosi assegnando un ecobonus chilometrico. Sarà il caso di chi viaggia in autostrada a velocità compresa tra 70 Km/h e 110 Km/h oppure in maniera più cauta, evitando brusche variazioni dell’accelerazione sui tratti urbani.

Infatti, Move-In è anhe un’app che misura i chilometri a disposizione e quelli percorsi, oltre ai bonus eventualmente ricevuti per i buoni comportamenti al volante.

Gli automobilisti lombardi possono registrarsi e aderire al progetto direttamente online dalla piattaforma di MoVe-In da cui scegliere il dispositivo Lojack, selezionando l’installatore preferito.

Approfondisci in questo articolo sulla seconda fase dell’Ecobonus

 

settembre 2019 del mercato auto
Precedente

Dataforce Italia, il mercato auto rialza la testa a settembre

Inquinamento Diesel
Successivo

Dieselgate 4 anni dopo, Altroconsumo fa nuovi test e sdogana il gasolio