AutoDura LexGreenServiziSguardo sul futuro

In Lombardia parte MOVE-IN e la scatola nera per chi inquina

Prende il via il progetto della scatola nera MoVe-In per i veicoli inquinanti in Lombardia. Ce ne aveva parlato Matteo Lazzarini, direttore generale Ambiente dell’Unità Organizzativa Clima e qualità dell’aria dell’amministrazione regionale, in occasione di MissionForum lo scorso giugno.

Nei giorni scorsi, il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, lo hanno presentato ufficialmente.

Lo strumento s’inserisce nel progetto MoVe-In – acronimo di monitoraggio veicoli inquinanti – con l’obiettivo di controllare le emissioni, ma non penalizzare la mobilità. Infatti, come vedremo, la black box premia i comportamenti virtuosi dei proprietari di veicoli inquinanti.

Sarà disponibile dal 1° ottobre.

scatola nera move in

La scatola nera MoVe-In

Scatola nera MoVe-In, come funziona

La scatola nera è indirizzata ai proprietari, privati e aziende, di mezzi inquinanti che però percorrono pochi chilometri all’anno. Cioè chi guida solamente da 1000 a meno di 9.000 km/anno, a seconda delle motorizzazioni.

Grazie alla scatola nera otterranno una deroga alle limitazioni previste nell’Accordo di Bacino Padano. Quindi, potranno circolare dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, mentre lo strumento di telematica misurerà le percorrenze effettuate.

1,3 milioni di mezzi coinvolti

L’iniziativa si rivolge a 1,3 milioni di auto e veicoli commerciali Euro 0 benzina ed Euro 0, 1, 2 e 3 Diesel.

Nella video intervista, l’assessore Cattaneo spiega: “Vogliamo limitare le emissioni senza impedire la mobilità. Alla logica dei divieti e delle sanzioni preferiamo quella degli incentivi e quella dell’accrescimento della consapevolezza dell’importanza di comportamenti virtuosi di chi si mette in auto. Per questo abbiamo cercato uno strumento diverso e alternativo, che non va a colpire in modo particolare chi non si può permettere il cambio dell’auto“.

Scatola nera MoVe In, un’app e sul web

La scatola nera è fornita da aziende di telematica accreditate al progetto MoVe-In, selezionabili dalla web application dedicata al progetto disponibile e attiva dal 1 ottobre 2019. A questo link è pubblicato il progetto.

Il dispositivo andrà installato nei centri autorizzati consultabili sul sito Movein.regione.lombardia.it attivo da ottobre.

Il costo massimo è pari a 50 euro il primo anno; 30 euro per l’installazione e 20 euro per la fornitura del servizio, più 20 euro a ogni rinnovo. Per chi è già in possesso di una strumentazione idonea a rilevare i dati necessari per il servizio, il costo di installazione è azzerato.

Presentazione del progetto MoVe-In

In base ai chilometri e allo stile di guida

Per chi monta la scatola nera, le limitazioni alla circolazione scatteranno in seguito all’esaurimento del chilometraggio permesso a ciascuna tipologia di veicolo. E verranno premiate le guide ‘sostenibili’. Una velocità moderata e uno stile di guida più fluido faranno risparmiare emissioni e i driver otterranno un bonus, che si aggiungerà ai chilometri di percorrenza consentiti.

In base allo stile di guida, il proprietario dell’auto inquinante potrà aumentare del 20% (al massimo) la deroga alla circolazione.

Inoltre, MoVe-In aggiunge chilometri in caso di circolazione su:

– strade extraurbane

– autostrade con velocità compresa tra 70 Km/h e 110 Km/h

– stile di guida ecologico su strade urbane

Per ogni chilometro percorso nelle Aree 1 e 2 – che viene sottratto al quantitativo totale assegnato – è possibile aggiungere una frazione di chilometro aggiuntivo da poter percorrere.

Secondo questo schema:

  • – 0,2 Km di ‘ecobonus’ ogni chilometro percorso su strade extraurbane
  • – 0,2 Km di ‘ecobonus’ ogni chilometro percorso su autostrade con velocità compresa tra 70 Km/h e 110 Km/h
  • – 0,1 Km di ‘ecobonus’ ogni chilometro percorso su strade urbane con uno stile di guida ecologico (ecoguida).

Come si calcolano i chilometri

I chilometri reali percorsi dal veicolo e monitorati dalla scatola nera vengono progressivamente scalati dalla soglia a disposizione e vengono registrati sulla piattaforma telematica dedicata.

“Il saldo dei chilometri percorsi è aggiornato giornalmente e il conteggio è effettuato solo sui tratti stradali percorsi all’interno del perimetro delle aree oggetto della limitazione”, spiega la Regione.

Lombardia_ le limitazioni alla circolazione

Cosa non cambia

Le novità descritte riguardano i mezzi dotati della scatola nera, per tutti gli altri continueranno a poter circolare da lunedì a venerdì, solo dalle 19.30 alle 7.30 e, nelle giornate di sabato, domenica e festivi, tutto il giorno.

MoVe-In non si applica nelle giornate in cui scattano misure aggiuntive di limitazione al traffico, quando gli inquinanti si accumulano nell’aria.

Gli autoveicoli attualmente esclusi dalle limitazioni per ragioni di interesse pubblico non subiranno alcuna modifica e, quindi, potranno continuare a circolare anche in presenza delle misure temporanee.

MoVe-In introduce anche un pacchetto di incentivi del valore di 26,5 milioni di euro per la sostituzione dei veicoli più inquinanti, anche in questo caso si rivolge a privati e aziende.Ve ne scriveremo presto su Missionline.it

Precedente

Snam e IP insieme per 26 nuovi impianti di gas naturale

nuova peugeot 208 100% elettrica
Successivo

Heritage: ecco l’antenata della Peugeot 208 elettrica