GreenServiziSocietà Nlt

Spinta al noleggio a lungo termine di auto elettriche

Il noleggio a lungo termine di auto elettriche riceve una forte spinta con Ald Automotive ed Enel X. Le due aziende, infatti, consolidano la propria collaborazione con Juice Motion, una soluzione per diffondere la mobilità on demand a emissioni zero.

Come funziona? I clienti che scelgono di noleggiare un veicolo full electric o hybrid plug in accedono ai servizi di ricarica di Enel X a condizioni vantaggiose.

Da tempo Ald Automotive ha inserito all’interno del proprio parco auto i veicoli ad alimentazione ibrida o elettrica. E grazie al know how di Enel X, la business line globale del Gruppo Enel dedicata ai prodotti innovativi e soluzioni digitali di mobilità, ha creato le condizioni per essere operativa in questo segmento.

Con Juice Motion, Ald Automotive e Enel X offrono un nuovo pacchetto attraverso un canone tutto incluso. Esso comprende assicurazione, bollo, manutenzione, soccorso stradale. Si diluisce negli anni di noleggio. Comprende anche l’infrastruttura di ricarica a domicilio.

Questa proposta di noleggio a lungo termine di auto elettriche è rivolto sia ai clienti privati sia alla mobilità aziendale.

Scopri Ald Flex, il noleggio auto da 1 mese. Senza anticipo

Noleggio a lungo termine di auto elettriche: canone tutto compreso

Tra le varie opzioni, questo prodotto prevede una card con 1.350 kWh inclusi da utilizzare presso i punti di ricarica di Enel X.

A ciò si aggiunge la fornitura dell’infrastruttura domestica Juice Box per la ricarica. Questo consentirà di avvicinare alla mobilità elettrica un ventaglio più ampio di utenti. Ad esempio, anche coloro che ancora temono di dover sopportare costi elevati rispetto a quelli delle motorizzazioni tradizionali. E di “rimanere a secco di energia” per mancanza di infrastrutture di ricarica.

«La partnership con Ald Automotive è strategica per la diffusione della mobilità sostenibile. Ci permette di entrare nel settore del noleggio a lungo termine di auto elettriche proponendo le nostre soluzioni di ricarica avanzata», commenta Alessio Torelli, responsabile di Enel X Italia.

«Grazie ad accordi come questo diamo la possibilità di passare all’elettrico sapendo di poter contare su una rete di punti di ricarica pubblici diffusi su tutto il territorio italiano. Ma anche di accedere a un network europeo di infrastrutture, realizzato grazie agli accordi di interoperabilità e sui servizi avanzati per la ricarica dei veicoli in ambito domestico».

Le auto elettriche nelle flotte aziendali

Gli ultimi dati resi noti da Aniasa testimoniano che circa il 50% delle auto elettriche immatricolate nel 2019 in Italia è stato destinato al canale del noleggio.

«Questo perché negli ultimi anni si è diffusa una nuova consapevolezza da parte delle flotte aziendali verso il risparmio e la riduzione dell’impatto ambientale, grazie anche alle nuove normative europee anti-inquinamento e alla recente regolamentazione nazionale sull’ecobonus», ha aggiunto Giovanni Giulitti, general manager di Ald Automotive Italia.

«Sempre più fleet e mobility manager, nell’elaborazione della car policy, prestano un’attenzione particolare alle auto green – sottolinea-. I prodotti che Ald propone combinano la guida dei veicoli a zero emissioni con un canone comprensivo dei consumi e dell’installazione delle infrastrutture di ricarica. Sono formule pensate per rispondere alle esigenze di un vasto pubblico, dalle grandi aziende alle Pmi. Dai professionisti ai clienti privati, con l’intenzione di contribuire concretamente alla diffusione di un nuovo modello di mobilità».

Nel mondo, Enel X ha circa 80mila punti di ricarica pubblici e privati per veicoli elettrici. Ald è presente in 43 paesi e gestisce 1 milione e 760 mila mezzi. Di questi, quasi 190.000 sono in Italia.

Approfondisci sull’acordo tra Psa ed Enel X

furgone elettrico Peugeot
Precedente

Peugeot e-Expert è il primo furgone elettrico della casa del Leone 

volkswagen we charge
Successivo

Volkswagen We Charge in Italia da settembre: ricarica in 10mila stazioni